Eventi

Augusta, inaugurazione del centro regionale amianto al “Muscatello” venerdì con Musumeci e Razza

AUGUSTA – Venerdì 22 novembre alle ore 15 all’ospedale “Muscatello” di Augusta, il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra, assieme al presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, all’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza e alla presidente della commissione Ambiente all’Ars Giusi Savarino, presenterà ai cittadini e alle istituzioni regionali il “Centro di riferimento regionale per la cura e la diagnosi anche precoce delle patologie derivanti dall’amianto”, ubicato da circa due anni nella nuova ala del nosocomio augustano (vedi foto di copertina), con una cerimonia di inaugurazione che ne sancisce l’avvio delle attività di coordinamento in rete con tutte le Aziende sanitarie della Sicilia.

Parteciperanno, inoltre, dirigenti generali dell’Assessorato, vertici e dirigenti del settore delle Aziende sanitarie provinciali, autorità locali, rappresentanti delle istituzioni civili, politiche e militari. Impartirà la benedizione della struttura l’arcivescovo di Siracusa, monsignor Salvatore Pappalardo.

Il Centro è stato istituito ai sensi dell’art. 8 della legge regionale n. 10 del 29 aprile 2014 ad Augusta, in area ad elevato rischio ambientale ed oggi, dopo una fase iniziale che ha consentito l’avvio delle attività cliniche e diagnostiche, la direzione generale dell’Azienda, di concerto con la Regione, ha posto in essere tutte le azioni per consentire al Centro l’operatività nella sua valenza regionale.

Come rende noto l’Asp, la struttura è oggi dotata di nuovi e adeguati locali, di apparecchiature di alto rilievo tecnologico in campo sanitario. Tra questi, importanti strumenti diagnostici di nuova istituzione quali broncoscopi dotati di sofisticata tecnologia Ebus e strumentazione per effettuare il Test da sforzo cardiopolmonare, donati, per un valore di oltre 400 mila euro, dal Fondo sociale ex Eternit. Inoltre, una nuova Risonanza magnetica, la terza in provincia di Siracusa, e una nuova Tac multislice, acquisiti con fondi Gse dell’Assessorato regionale alla Salute, oltre a strumentazione per il dosaggio della mesotelina sierica, unico in tutta la regione, a completamento dell’offerta diagnostica.


inserzioni inserzioni
In alto