Cronaca

Augusta, processo per elezioni 2008, assolti l’ex sindaco Carrubba e l’ex assessore Giunta

AUGUSTA – Il Tribunale penale di Siracusa, presieduto dalla dott.ssa Storaci, giudici a latere dott. Spitaleri e dott. Rusconi, intorno alle 13,30 di stamani ha emesso sentenza di assoluzione perché “il fatto non sussiste” nei confronti dell’ex sindaco di Augusta, Massimo Carrubba (nella foto di repertorio in copertina) e dell’ex assessore comunale Antonio Giunta.

[Aggiornato] I due politici sono stati assolti perché “il fatto non sussiste” dal reato di concorso esterno in associazione mafiosa, Carrubba con formula piena e Giunta per insufficienza di prove; mentre per l‘ipotesi di reato di voto di scambio l’ex sindaco è stato assolto per insufficienza di prove e l‘ex assessore prosciolto per intervenuta prescrizione. Carrubba è stato assistito dall’avvocato Francesco Favi, mentre Giunta dagli avvocati Puccio Forestiere e Beniamino D’Augusta.

Il pm Ursino, della Dda di Catania, presente alla lettura della sentenza, aveva chiesto per i due imputati la condanna ad anni 5 di reclusione per tutti i reati contestati, in relazione alle elezioni comunali di Augusta del 2008, vinte da Carrubba al ballottaggio, e a una serie di determine e delibere successive al voto che, secondo l’accusa, avrebbero favorito direttamente o indirettamente soggetti malavitosi.

Le motivazioni della sentenza di assoluzione nei confronti di Carrubba, Giunta, e di altri imputati per i quali erano state chieste pene minori, quasi tutti prosciolti, saranno depositate entro 90 giorni.


nuovaacropoli nuovaacropoli
In alto