News

Augusta rappresentata da due pubblicazioni al Salone internazionale del libro di Torino

AUGUSTA – Si è svolta, dal 10 al 14 maggio, la trentunesima edizione del Salone internazionale del libro presso il Lingotto Fiere di Torino che, come affermato dal direttore Nicola Lagioia durante il discorso di chiusura, “non è un evento ma un progetto intorno al quale si raccoglie una comunità difficile da ignorare”.

Quella del Salone internazionale di Torino è una grande realtà che riesce ogni anno a mettere insieme grandi gruppi editoriali e indipendenti, che puntano alla diffusione della cultura attraverso il dialogo: il dialogo tra autore ed editore, tra autore e lettore e, persino, tra gli editori stessi.

Durante questa trentunesima edizione del Salone, Augusta è stata orgogliosamente rappresentata da ben due produzioni scritte: il romanzo Sfiorare il cielo con un dito della talentuosa scrittrice quindicenne Noemi Failla, studentessa del Liceo “Megara”, e il catalogo d’arte Lighea – Il mito e la sirena sulle tele dell’artista riminese Alessandro La Motta dedicate a Giuseppe Tomasi Di Lampedusa e al racconto lungo Lighea, ambientato ad Augusta, un catalogo con un contributo scritto, fra gli altri, della docente augustana Mariada Pansera, referente cittadina di “Naxoslegge”, associazione che promuove il progetto “In viaggio con Tomasi” di cui il catalogo fa parte.

Sicuramente emozionata ma molto sicura di sé, la giovanissima Noemi Failla ha presentato il suo primo romanzo Sfiorare il cielo con un dito, dopo l’iniziativa pubblica nella sua città di inizio mese, al padiglione 3 del Plateatico della casa editrice Carthago. Con soddisfazione, ha affermato: “Ma chi me lo doveva dire?! Io e il mio romanzo qui, qui persi nel profumo dei libri, qui dove stanziano milioni e milioni di libri ognuno diverso dall’altro, qui dove ogni libro, paziente, aspetta il turno per essere acquistato. Giovani ragazzi e ragazze, uomini e donne sconosciuti che tra tanti libri decidono di entrare proprio nel mondo di “Sfiorare il cielo con un dito””.

inserzioni

Tutto ciò che ho vissuto – ha aggiunto – mi porta a definire quest’esperienza straordinaria, ciò che più ho adorato è stato il contatto con i miei lettori. Ho cercato, attraverso il dialogo, di trasmettere la voglia di lottare per il proprio sorriso, per i propri sogni, per se stessi”.

Padiglione 2F67 Goodfellas è stata invece la postazione del catalogo Lighea – Il mito e la sirena, che, oltre ad essere presente presso il Lingotto Fiere, è stato anche presentato, insieme al libro Itinerari siciliani, topografie dell’anima di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, presso il Jazz Club di piazzale Valdo Fusi nell’ambito degli eventi del Salone Off.

Ancora un altro successo per il nostro catalogo che ha portato a casa due inviti che stavolta porteranno Augusta oltre i confini nazionali, puntando direttamente a due capitali europee della cultura per eccellenza, Parigi e Bruxelles”, ha riferito Mariada Pansera, che insieme a Fulvia Toscano, direttore artistico di “Naxoslegge”, promuovono in tutta la Sicilia ormai da un anno il progetto “In viaggio con Tomasi”, per raccontare orgogliosamente l’immenso patrimonio culturale e letterario che la regione custodisce. Come faranno il prossimo 24 maggio, con mostra e catalogo sulla Lighea, alla Galleria d’arte contemporanea di Messina.

(Nella foto composita in evidenza, da sx: Mariada Pansera, Alessandro La Motta, Noemi Failla)


scuolaopenday
In alto