Cronaca

Augusta, sequestro di pesce privo di tracciabilità a Brucoli

AUGUSTA – Durante un’attività di controllo svolta stamani a Brucoli, da militari della Capitaneria di porto – Guardia costiera di Augusta, sono stati sottoposti ad accertamento, in pubblica piazza, due venditori, mentre stavano svolgendo attività di commercializzazione di prodotto ittico.

Durante la verifica, i militari hanno contestato il mancato rispetto della normativa in tema di “tracciabilità ed etichettatura”, pertanto hanno proceduto al sequestro di tutta la partita di pescato, di circa 9 chili, e alla comminazione di due sanzioni amministrative pari a circa 1.500 euro ciascuna.

Il prodotto ittico sequestrato è stato sottoposto ad accertamento sanitario presso il locale servizio veterinario dell’Asp: una parte è stata giudicata non edibile, e quindi avviata a corretto smaltimento avvalendosi del servizio ecologia del Comune di Augusta, mentre la restante parte, valutata idonea al consumo umano, è stata donata in beneficenza alla chiesa di Santa Maria del Soccorso, di Augusta, per la successiva dazione alle famiglie meno abbienti.


getfluence.com
In alto