Politica

Augusta, servizio assistenza alunni disabili, Di Pietro: “Completato iter amministrativo”. Tribulato: “Non una vittoria ma un ritardo”

AUGUSTA – È stato completato l’iter amministrativo, a un mese e mezzo dall’apertura dell’anno scolastico, per consentire l’avvio del servizio di assistenza igienico-personale agli alunni con disabilità negli istituti comprensivi di competenza del Comune.

Stamattina gli Uffici del 6° Settore (Servizi alla persona), con l’invio delle necessarie Pec, hanno completato l’iter amministrativo riguardante l’assistenza igienico sanitaria ai ragazzi diversamente abili degli istituti comprensivi ricadenti nel Comune di Augusta. Il servizio avrà quindi avvio quando le scuole e i genitori avranno concordato i dettagli con le cooperative che svolgeranno il servizio“. Così questo pomeriggio si è espressa il sindaco Cettina Di Pietro, la quale poco più di un mese fa sul mancato avvio dei servizi di assistenza aveva affermato che “fondamentalmente è un problema della Regione, perché i Comuni limitrofi che hanno attivato il servizio lo hanno fatto con fondi comunali“, mentre, aggiungeva, per il Comune di Augusta in dissesto la questione verterebbe su “come trovare le somme senza un bilancio o un esercizio provvisorio per far fronte al servizio“.

Già a fine settembre, dopo il sit-in in piazza Duomo tenuto dalle famiglie degli alunni con disabilità lo scorso 13 settembre (nella foto di repertorio in copertina) e in risposta alle sollecitazioni dell’associazione “20 novembre 1989”, l’assessorato alla Politiche sociali aveva fatto sapere che si era optato per una procedura di variazione del Piano di zona 2010-2012 al fine di poter usufruire di una parte delle somme finanziate, con il parere favorevole del Gruppo Piano e la presa d’atto in sede di Comitato dei sindaci. “Nell’attesa di riscontro positivo da parte dell’Assessorato regionale sulla Variazione – proseguiva l’assessorato – abbiamo anche cercato di chiedere l’ausilio del settore finanziario per il reperimento di somme svincolate da altri capitoli di bilancio e siamo in attesa di ottenere la prescritta attestazione (ex art. 10) da parte degli Istituti scolastici di “impossibilità di erogare il servizio per mancanza di personale formato“, ed avviare così l’iter amministrativo in settimana“.

Il completamento dell’iter amministrativo è stato anticipato, stamani, dal consigliere comunale d’opposizione Biagio Tribulato, ringraziando dirigente e personale del settore competente. “La negligenza di questa amministrazione si continua a vedere in questi episodi. Il disagio creato era assolutamente evitabile – ha osservato criticamente – Bastava semplicemente espletare un iter amministrativo programmato adeguatamente affinché famiglie e ragazzi non vivessero un disagio per un mese e mezzo ed il concetto di pari opportunità fosse rispettato. Non è alcuna vittoria questa per la comunità, anzi è un ritardo che è stato atteso quando il suo avvio poteva avvenire con l’inizio dell’anno scolastico“.


inserzioni inserzioni
In alto