News

Augusta, sesto concorso fotografico pro Airc: raccolti 2.500 euro, ecco i premiati

AUGUSTA – Si è svolta in modalità telematica, ieri pomeriggio, la premiazione della sesta edizione del concorso fotografico pro Airc (Associazione italiana per la ricerca sul cancro), quest’anno sul tema “Paesaggio: alla scoperta del genius loci”. “Dopo sei anni si è concluso il percorso che abbiamo fatto legando l’iniziativa a Emanuela Tringali (la biologa augustana scomparsa prematuramente a causa di un tumore, già attiva volontaria dell’Airc, ndr). Il sesto concorso è stato aperto dedicandolo a lei e si è chiuso con un passaggio di testimone, dato che il settimo sarà intitolato semplicemente “Fondazione Airc – Delegazione Augusta”“, ci ha detto Sabrina Toscano, referente della locale delegazione Airc.

Presente alla riunione telematica anche il sindaco Giuseppe Di Mare, che ha voluto complimentarsi per l’iniziativa ed ha espresso l’auspicio che, al più presto, finita l’emergenza sanitaria, possa essere riorganizzata la cerimonia di premiazione in presenza, magari nel salone del Circolo Unione dov’era prevista prima delle nuove disposizioni dell’ultimo Dpcm anti-Covid.

In collegamento per l’ufficiale premiazione degli scatti più votati c’erano tutti i membri della giuria, a partire da Angelo Messina, consigliere regionale Fondazione Airc, Biagio Fallico, Biagio Pecorino, Giuseppe Muratore, Salvatore Bordonaro, docenti universitari del Di3a, Giovanna Tomaselli, già docente del Di3a, inoltre Salvatore Riera e Concetto Lombardo, rispettivamente marito e zio della compianta Emanuela, Gaetana Bruno, presidente del Circolo Unione di Augusta, e Domenico Garsia, in rappresentanza della Banca agricola popolare di Ragusa. Collegati telematicamente anche Ernesto Cannella e Giuseppe Tringali, presidenti rispettivamente del Rotary club Augusta e dell’Ordine dei chimici e fisici della provincia di Siracusa, realtà associative che hanno patrocinato l’evento unitamente al Dipartimento di agricoltura, alimentazione e ambiente (Di3a) dell’Università degli studi di Catania e all’Ordine dei tecnologi alimentari di Sicilia e Sardegna (Otass).

Anche questa sesta edizione si è conclusa con il risultato auspicato dalla delegazione Airc, sia per ciò che concerne il numero dei partecipanti, che hanno presentato in totale circa 90 scatti, sia per quanto riguarda l’ammontare del ricavato, intorno ai 2.500 euro, che sarà interamente devoluto alla Fondazione Airc.

inserzioni

I vincitori hanno ricevuto in premio la stampa della propria foto e una targa ricordo. Il podio ha visto il calatino Ignazio Raimondo aggiudicarsi il primo posto, il secondo posto è andato all’augustano Armando Panarello, e il terzo premio è andato a Giuseppe Gueli di Tivoli (i rispettivi tre scatti, da sinistra, nel collage in copertina). Oltre ai primi tre classificati, sono stati premiati, in ordine casuale: Gaetana Mazzeo, Luigi Ricotta, Leila Costa, Francesco Lombardo, Stella Nicolosi, Rosario Licciardello, Cristina Abbate, Concetta Maugeri, Giovanni Neri, Antonio Aquino, Giuseppe Scapellato, Tanino Cannavò, Marcello Capodicasa, Marcello Miceli.

La videoconferenza si è chiusa con un messaggio di Gaetana Bruno, presidente del Circolo Unione, che ha dato appuntamento all’auspicata replica della premiazione in presenza nei locali del sodalizio insistente su piazza Duomo o, comunque, alla settima edizione del concorso.


archeoclubmegarahyblaea
In alto