News

Augusta, studentessa del “Ruiz” vince a Roma premio nazionale delle professioni turistiche

AUGUSTA – Prestigioso riconoscimento nazionale per l’Istituto superiore “Arangio Ruiz”, grazie alla studentessa Marta Lapidoro della classe 5ªAT del settore economico indirizzo Turismo che si è aggiudicata il primo posto alla diciottesima edizione del Premio “Pandolfo-Roscioli”, la cui cerimonia di consegna si è tenuta sabato scorso in un noto albergo nel centro storico di Roma.

Il premio annuale “Pandolfo-Roscioli”, promosso dall’Associazione internazionale dei cavalieri del turismo (Aict) con la collaborazione e il patrocinio del Miur, è rivolto agli studenti delle quinte classi degli istituti tecnici a indirizzo turistico e degli istituti professionali per i servizi commerciali e turistici, al fine di offrire loro una formazione specialistica nel campo del turismo, grazie a uno stage in hotel di lusso.

La giuria, formata da un rappresentante del Miur, Carla Galdino, e da esponenti dell’Aict, segnatamente Marina Delli Colli, Aldo Linguiti, Letizia Li Donni e Mariacarla Menaglia, ha proposto agli studenti la seguente traccia: “Tra gli obiettivi del piano di RiGenerazione Scuola si evidenzia l’importanza della conservazione e del rispetto dell’ambiente attraverso azioni per contrastare i cambiamenti climatici, anche responsabilizzando i consumi, molto spesso causa di tali cambiamenti. Il candidato proponga le possibili azioni volte a raggiungere questi obiettivi nel suo territorio, valorizzando così il flusso turistico”.

La studentessa Marta Lapidoro, guidata dalla referente per il “Ruiz” del progetto, la docente Mila Caldarella e dalla sua docente di lettere Stefania Anfuso, ha incentrato l’elaborato sullo sviluppo industriale del territorio tra Augusta, Priolo e Melilli a discapito dell’ambiente. Oltre a menzionare Sciascia e Tomasi di Lampedusa, relativamente ai contrasti siciliani e alla bellezza della costa augustana, sottolinea il “prezzo altissimo pagato dalla mia città, che ha visto stravolto l’assetto ambientale in nome di un’economia che vuol violentare i luoghi, il paesaggio e il patrimonio naturale“.

Occorre responsabilizzare i cittadini – conclude la studentessa del “Ruiz” nell’elaborato – affinché imparino a vivere i propri territori in un modo nuovo, sostenibile, nel rispetto dei beni archeologici e naturalistici. La scuola, secondo me, deve essere un pilastro fondamentale di questa nuova consapevolezza ambientale, in cui si impari ad essere meno antropocentrici e più rispettosi della nostra casa comune“.

La giovane è stata premiata con uno stage di due mesi in una nota struttura ricettiva della catena Marriott a Giardini Naxos (Messina) e con una targa recante la seguente motivazione: “La candidata, dopo avere rilevato i dati storici che hanno determinato l’inquinamento dell’ambiente, prospetta come attraverso un turismo consapevole e sostenibile possa pervenirsi ad un miglioramento della situazione”.

Durante la cerimonia, l’esponente dell’Aict, Mariacarla Menaglia ha ricordato i due uomini a cui è intitolato il concorso. Michele Pandolfo e Livio Roscioli sono stati due importanti personaggi del turismo: fondatore dell’Aict e presidente dell’Enit il primo, noto albergatore romano con incarichi prestigiosi nelle istituzioni turistiche italiane il secondo.

L’intera comunità scolastica del “Ruiz” – riferisce la dirigente scolastica Maria Concetta Castorina esprime grande felicità per questo prestigioso traguardo conquistato da Marta, che a breve sosterrà gli esami di Stato, una conferma ulteriore dell’ottima qualità formativa dell’Istituto“.


In alto