Cronaca

Augusta, “tentato furto” di mille litri di carburante alla raffineria: arrestato 66enne

AUGUSTA – Nella notte di ieri, i carabinieri del nucleo radiomobile di Augusta hanno arrestato per l’ipotesi di reato di tentato furto il 66enne melillese Mario Cosentino. All’uomo viene contestato che “tentava di trafugare un ingente quantitativo di gasolio dal deposito di una raffineria sita nella zona industriale megarese”.

I militari, allertati da una chiamata al “112”, si sono recati alla raffineria di Augusta, dove, nella “sala pompe-gasolio” del deposito carburante, avrebbero trovato il Cosentino “intento ad asportare gasolio che, mediante una manichetta flessibile applicata al momento sulle condutture di carburante, immetteva in taniche da 25 litri cadauna”.

Sull’automezzo utilizzato dall’uomo sono state rinvenute ben 79 taniche da 25 litri cadauna, di cui “molte già piene” e le altre presumibilmente “pronte per il riempimento, per un totale complessivo di oltre mille litri di carburante”. L’automezzo e le taniche sono state sottoposte a sequestro, mentre il combustibile è stato consegnato al personale della raffineria. Risultano in corso accertamenti per verificare le modalità di ingresso del Cosentino all’interno dello stabilimento.

I carabinieri, nel rendere noto l’arresto, evidenziano che “l’attività posta in essere dall’arrestato si è rilevata molto pericolosa poiché svolta in spregio alle minime norme di sicurezza e non curandosi del potenziale pericolo derivante da un eventuale innesco all’interno del deposito, dove sono stoccate decine di migliaia di litri di carburante”.


In alto