Sport

Augusta, tornano le sfide di baskin al “Ruiz” a colpi di inclusione sociale

AUGUSTA – Torna il baskin dopo le chiusure per la pandemia, ieri nella palestra dell’Istituto superiore “Arangio Ruiz”, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità. La scuola alla Borgata promuove da tempo la diffusione della pratica dello sport che si ispira al basket con regole modificate per permettere a chiunque, persone diversamente abili in particolare, una reale partecipazione al gioco (nel nome infatti si fondono le parole “basket” e “inclusione”).

Per la partita di esibizione con la rappresentativa del “Ruiz”, è giunta in città la squadra dell’associazione onlus “SuperAbili” di Avola, con il contorno di accompagnatori e genitori dei giovani atleti.

È intervenuta la dirigente scolastica del “Ruiz”, Maria Concetta Castorina, insieme al tecnico-professore Lino Traina e a diversi rappresentanti del Lions club Augusta host, club di servizio che negli ultimi anni ha affiancato la scuola per costruire la tradizione di inclusione, divertimento, speranza nel segno dello sport.

L’istituto scolastico ha pertanto voluto donare una targa al Lions club cittadino, rappresentato dal presidente Giovanni Garofalo, quale riconoscimento dell’impegno e del supporto allo sviluppo educativo, mentre il sodalizio ha omaggiato gli atleti delle squadre partecipanti con dei cappelli. Tra le autorità lionistiche, la presidente della 7ª circoscrizione (Sicilia sud-orientale) Antonella Bona e il delegato del progetto per l’area 4 (province Siracusa-Ragusa) Vincenzo Di Domenico.


In alto