Pubblicità elettorale

News

Augusta, troppi mozziconi di sigaretta sulla scogliera: volontari “Costa plastic-free” per un’ordinanza anti-fumo

AUGUSTA – Nel solo mese di luglio, tre raccolte volontarie di rifiuti tra quelle promosse dal gruppo “Costa plastic-free” sono state effettuate lungo la scogliera dell’area balneare del Faro Santa Croce. È il tratto di mare tra i più amati e frequentati dai bagnanti augustani e per questo i giovani volontari gli hanno dedicato un’attenzione particolare all’approssimarsi del clou della stagione estiva.

Ma sono emersi i purtroppo consueti aspetti negativi, nonostante le attività di sensibilizzazione perseguite non solo da questa aggregazione ecologista nata lo scorso maggio bensì da tanti altri cittadini e associazioni negli anni. Come ci conferma Simone Albano, un portavoce di “Costa plastic-free”, sono i rifiuti più piccoli in questo periodo a creare maggior disagio e a sporcare indiscriminatamente la scogliera: su tutti, tra cartacce e micro plastiche, i mozziconi di sigaretta.

Una evidenza che porta Albano e il gruppo di volontari ad auspicare un’ordinanza sindacale, sul modello adottato a Noto o in altri comuni italiani, che introduca il divieto di fumare sulle spiagge o scogliere che ricadono nel territorio comunale, con multe fino a 500 euro, risolvendo a monte la piaga dell’eventuale abbandono dei rifiuti prodotti dal fumo sugli arenili e in acqua.

Una nuova ordinanza che prevede maggiore controllo ed eventuali sanzioni potrebbe anche infastidire in un primo momento – ci riferisce Albano – ma porterà a cambiare la nostra cultura nel rispetto dell’ambiente che ci circonda e di chi se ne prende cura. Credo che ognuno di noi possiede un salotto in casa, che viene mantenuto sempre pulito per eventuali ospiti: bene, le nostre coste sono il salotto di tutti“.

inserzioni

Nel frattempo, molte attività locali stanno aderendo alla campagna di auto-finanziamento di “Costa plastic-free”, ospitando nei negozi i salvadanai fatti a mano dagli stessi volontari con le conchiglie raccolte in occasione delle varie iniziative ecologiste.


scuolaopenday
In alto