Politica

Augusta, verso le amministrative, Udc: “Sottoporremo nostro candidato sindaco a coalizione”

AUGUSTA – L’Udc di Lorenzo Cesa prova a serrare i ranghi in tutta Italia e ha riunito i quadri dirigenti provinciali nei giorni scorsi in città, toccando anche il tema delle prossime elezioni comunali, in attesa del proprio raduno nazionale in programma a metà settembre a Fiuggi.

La riunione per la provincia aretusea alla presenza del coordinatore regionale e commissario provinciale Decio Terrana (ex deputato regionale di Grotte, Agrigento) si è infatti tenuta proprio ad Augusta, città del coordinatore politico per la zona nord Domenico Morello (nella foto di repertorio in copertina), così, secondo quanto si apprende dalla nota conclusiva, si è avuto modo di trattare la questione delle elezioni amministrative attese tra meno di un anno.

All’unanimità si è deciso che l’Udc concorrerà alle prossime elezioni comunali col proprio simbolo, lo Scudo crociato, e che sottoporrà alla coalizione un proprio candidato sindaco, che dovrà essere condiviso da tutta la coalizione“, si annuncia nella nota.

Una decisione assunta a poco più di un mese dal primo e, a quanto pare, unico tavolo del centrodestra locale. L’Udc è considerato partito storico (dal 2002) del tradizionale centrodestra, con cui governa la Regione, ma non ha avuto modo di misurarsi in città nell’ultima competizione elettorale, dato che ha partecipato alle europee attraverso una candidatura nella lista di Forza Italia.

La fallimentare gestione amministrativa del Sindaco 5 Stelle ha determinato un senso di sfiducia da parte di tanti cittadini e tanti addetti ai lavori – prosegue la nota – Un’amministrazione che non ha saputo difendere le prerogative del territorio e si porta dietro gravi responsabilità sul piano della gestione politica e amministrativa“.

L’Udc ritiene sia giunto il momento di aprire un confronto con tutti i partiti per far riacquistare fiducia ai cittadini in un programma che rilanci la Città di Augusta. L’Udc coinvolgerà tanti giovani, tanti professionisti, tanti operatori politici radicati nel territorio, il mondo cattolico e quello dell’associazionismo – questi gli intendimenti annunciati – Riteniamo di avere le carte in regola per potere lanciare un progetto capace di far crescere la città di Augusta. La ripresa autunnale servirà per mettere insieme una squadra forte, competitiva e fortemente motivata a cambiare in meglio la vita socio-economico di Augusta“.

Morello precisa che, comunque, l’Udc continua a guardare alla costruzione di una coalizione di centrodestra.


getfluence.com
In alto