Politica

Augusta, via al secondo rimpasto della giunta Di Mare. Sicari annuncia le dimissioni

AUGUSTA – L’annuncio delle dimissioni, sui social network, da parte dell’assessore Rosario Sicari, uno dei reduci della giunta “elettorale” intorno al sindaco Giuseppe Di Mare, dà al via al secondo rimpasto dell’esecutivo comunale.

È la prima notizia, dopo settimane o mesi di voci di corridoio della politica locale sull’ennesima trasformazione della giunta Di Mare, da civica “elettorale” a “politica“, come dichiarò lo stesso sindaco in occasione del primo rimpasto, a presumibilmente “partitica“.

Se nel primo rimpasto, a un anno dall’insediamento, le sostituzioni furono tre (con Concetto Cannavà, Angelo Pasqua e Peppe Tedesco, al posto di Beniamino D’Augusta, Cosimo Cappiello e Rosario Costa, come da foto di copertina) nei prossimi giorni dovrebbero essere, stando ai rumors, ben quattro su sette.

Su un uscente, oggi, si trova conferma ufficiale dall’interessato e si tratta appunto del giovane ingegnere Rosario Sicari, uno degli assessori più apprezzati, con le deleghe a Politiche comunitarie, Politiche giovanili, Decoro urbano e Verde pubblico, Informatizzazione e Innovazione tecnologica. Resterà consigliere comunale, tra i banchi della maggioranza.

Ho condiviso con il sindaco Giuseppe Di Mare, che fin da ora ringrazio per la fiducia riposta nel mio nome in questi due anni e mezzo di assessorato, la mia scelta di fare un passo di lato lasciando il mio ruolo attivo nella giunta comunale – annuncia – Tutto ciò è anche legato all’opportunità di lasciare il mio spazio in giunta ad altre forze politiche che sostengono il sindaco Di Mare ed il relativo progetto politico e amministrativo per questa Città, anche e soprattutto oltre la scadenza di questa legislatura. Per me non ci sono contropartite, non ci sono condizioni, non c’è nulla di tutto questo. C’è solo la consapevolezza di aver dato il massimo“.

C’è anche un accenno di autocritica o di critica politica: “Questo lavoro (che posso sintetizzare in circa 20 milioni di euro di progetti strategici) ora attende solamente di essere raccolto, dopo anni di duro lavoro al quale non mi sono mai sottratto, anche sacrificando la mia professione e la mia famiglia. Un lavoro che, probabilmente, non sono stato sufficientemente bravo a veicolare all’esterno – sottolinea Sicari, prima di elencare alcuni delle iniziative amministrative di sua competenza – Difficile per me sintetizzare tutto questo in un paio di selfie: ho preferito, e sempre preferisco, far parlare i fatti“.

Il sindaco Di Mare ha indetto una conferenza stampa a palazzo di città, che si terrà il prossimo martedì mattina, per “importanti comunicazioni istituzionali“. Un indizio del rimpasto di giunta, che finora non trova smentite.

Secondo indiscrezioni e perfino una pagina social di satira politica, “L’Edicolante“, la nuova giunta dovrebbe accogliere l’ingresso ufficiale di due partiti del centrodestra, Forza Italia e Mpa, che esprimerebbero un assessore a testa, rispettivamente la biologa Valeria Coco, ex segretario provinciale di Italia dei valori, e l’ingegnere Pippo Spanò, ex forzista con una candidatura a sindaco alle spalle (2003) e primo presidente dell’Autorità portuale di Augusta.

A completare il rimpasto sarebbero la “promozione” ad assessore del consigliere di maggioranza Peppe Montalto (che lascerebbe il seggio a Patrizia Intagliata, prima dei non eletti nella principale lista “guliniana”) e del consigliere nonché vicepresidente del civico consesso Biagio Tribulato.

Nessun ingresso in quota Fratelli d’Italia, giacché non avrebbe mai avuto luogo il confronto tra i dirigenti locali e il sindaco, nell’ottica di una eventuale amministrazione dichiaratamente di centrodestra, lasciando senza risposta i quesiti posti dai meloniani nella conferenza stampa tenuta il 30 giugno nello storico circolo “Ugo Venturini” insieme ai vertici regionali e ai parlamentari del partito.

Per far posto ai quattro nuovi assessori, oltre al dimissionario Sicari, sarebbero in uscita la collega della prima ora Ombretta Tringali nonché Angelo Pasqua e Peppe Tedesco. Resterebbero in giunta, invece, il vicesindaco Tania Patania, Pino Carrabino e Concetto Cannavà. Si attende quindi il prossimo martedì, quando dovrebbe palesarsi alla cittadinanza ciò che finora è rimasto nel “sottobosco” della politica cittadina.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto