News

Bonus turismo Pnrr, Confindustria Siracusa apre sportello. Bramanti: “Settore strategico in grave crisi economica”

AUGUSTA – Confindustria Siracusa predispone uno “Sportello bonus turismo” a disposizione di tutti gli operatori del settore, associati e non, per fornire informazioni e assistenza per l’ottenimento degli incentivi previsti nel “pacchetto Turismo” del Pnrr, che ammontano complessivamente a 2,4 miliardi di euro. Un’iniziativa provinciale di supporto al settore, di concerto con il presidente della sezione Turismo ed Eventi di Confindustria, l’imprenditore augustano Roberto Bramanti (nella foto di repertorio in copertina).

Il riferimento normativo è il decreto-legge 152 del 6 novembre 2021, recentemente convertito in legge con diverse modifiche (legge 233 del 29 dicembre 2021), che reca in particolare “Disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr)”. Dedicando i primi cinque articoli proprio alle disposizioni in materia di turismo, destina risorse a imprese alberghiere, agriturismi, a strutture ricettive all’aria aperta, nonché alle aziende del comparto turistico ricreativo, fieristico e congressuale, ivi compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici, i parchi tematici, acquatici e faunistici.

Gli incentivi ammessi, che possono essere erogati in forma di credito d’imposta o contributo a fondo perduto o in entrambi i modi (cioè credito di imposta dell’80 per cento cumulabile con un contributo a fondo perduto), riguardano la riqualificazione energetica e sismica, la sostenibilità ambientale, l’innovazione tecnologica e l’eliminazione delle barriere architettoniche. Il numero telefonico dello “sportello” di Confindustria Siracusa è 0931 753388.

Roberto Bramanti, presidente della sezione Turismo ed Eventi di Confindustria Siracusa, commenta: “In un momento di grave crisi economica per un settore strategico per il Paese e che più degli altri ha subito gli effetti della pandemia, questa misura appare più che mai opportuna in vista della ripartenza“.


In alto