Sport

Calcio a 5, Serie A, arriva la terza sconfitta consecutiva per il Maritime Augusta

AUGUSTA – Ieri sera, il Maritime Augusta è uscito sconfitto dal campo dell’Italservice Pesaro, per 5 a 2, seppure a testa alta. Terza sconfitta consecutiva nelle ultime tre gare di campionato, con 3 reti all’attivo e 12 al passivo. Numeri impietosi che non rendono giustizia alle recenti prestazioni in progressivo miglioramento.

Adesso gli augustani si trovano al sesto posto in classifica, a 32 punti, in condominio col Feldi Eboli, che deve recuperare una gara. Nulla è compromesso in chiave play-off scudetto e segnali positivi sono arrivati proprio dal primo tempo a Pesaro, contro la seconda forza del campionato, giocato ad altissimi livelli e concluso in vantaggio grazie a una prestazione che fa ben sperare in ottica futura.

Venendo alla cronaca della gara, il coach Everton Batata vuole sin da subito impensierire Pesaro, e lo fa schierando un quintetto composto da Dal Cin, Simi, Bissoni, Selucio e Crema. E il Maritime, effettivamente, parte bene: scambio tra Simi e Bissoni che riesce ad inserirsi tra le maglie biancorosse e, dopo la prima respinta di Miarelli, insacca in rete per il vantaggio biancoblù (1-0, 4’34”). Risponde Pesaro con una decisa e ripetuta pressione: la formazione di casa ci prova con Fortini che si libera al tiro, ma Dal Cin vola esibendosi in una parata spettacolare. Riversamento di fronte ed è il Maritime a sfiorare il gol, con la deviazione di Zanchetta sul tiro secco di Bissoni. La gara si accende: Marcelinho cerca di sorprendere Dal Cin con un mancino velenoso, che esce di poco. Contropiede del Maritime con Simi che prova la battuta con il destro, Miarelli respinge. Altra ripartenza per gli uomini di Everton: Selucio per Simi che da due passi trova davanti a sé l’ottimo intervento di Miarelli, con la prima frazione, molto equilibrata, che termina sullo 0-1.

La ripresa recita lo stesso spartito del primo tempo: soluzione da calcio d’angolo per il Maritime, ma Bissoni, indisturbato, spedisce alto sopra la traversa dal centro dell’area di rigore. Poco dopo azione ragionata dell’Italservice Pesaro: Taborda serve Borruto sul secondo palo che insacca per il pareggio biancorosso (1-1, 3’51”). Il Maritime risponde: lancio lungo per Selucio che sfrutta un’incertezza della difesa di casa, ma centra la traversa. Calcio piazzato per Pesaro: destro di Canal, respinta di Dal Cin, Taborda è lì, ma ancora Dal Cin dice di no al Pesaro. Calcio d’angolo dei biancorossi: palla scodellata per Canal che trova un gran gol, sul quale Dal Cin non può nulla (2-1, 8’27”). Si ricomincia e ancora Pesaro, con Borruto che insacca (3-1, 8’41”). Il finale è tutto di marca Maritime: pressione costante degli uomini di Everton che ci provano prima con Crema, poi Simi, e riescono a segnare ancora con Thiago Bissoni (3-2, 15’10”). Entra Xuxa Zanchetta in posizione di portiere di movimento: palla persa a centrocampo, ripartenza Pesaro e rete di Canal (4-2, 15’56”). Altra occasione degli uomini di casa: Canal lanciato contro Dal Cin cerca e trova un pallonetto per la rete che fissa un risultato, quello finale, che non rispecchia quanto visto in campo nei due tempi (5-2, 17’34”).


In alto