Sport

Calcio, Promozione, per il Megara solo un pari contro la cenerentola del girone. Domenica sfida col Priolo

AUGUSTA – Delusione in casa Megara ma anche voglia e determinazione a reagire e riconquistare il terreno perduto. I neroverdi del presidente Roy Ferreri, infatti, non sono riusciti ad andare oltre il pari nella gara di domenica scorsa che li vedeva opposti alla cenerentola del girone D. È terminata a reti inviolate la gara in trasferta a Barrafranca contro la Barrese, fanalino di coda con una sola vittoria in stagione che certamente era alla portata degli augustani, che speravano e puntavano alla conquista dell’intera posta in palio.

Un punto comunque che avvicina i megaresi del patron Elio Coppla all’obiettivo minimo della salvezza, ma che in qualche modo complica la corsa dei neroverdi, attualmente al 9° posto, alla conquista di un posto nella griglia playoff, che ad oggi vede ben 5 squadre racchiuse in 3 soli punti.

Agli augustani non sono bastati i tentativi offensivi di Costa, Campisi e Vena (quest’ultimo all’86’ non ha sfruttato a dovere una nitida e clamorosa azione da rete), per permettere a mister Pippo Zarbano di invertire il trend negativo delle gare giocate lontano dalle mura amiche e sfatare il “tabù” trasferta.

Archiviata non senza rimpianti la gara contro la Barrese, i megaresi sono ritornati al lavoro per preparare al meglio il derby di domenica prossima. Prossimo impegno casalingo per i megaresi ancora sul neutro di Sortino, contro i “cugini” dello Sporting Priolo degli ex Busso e Sottile, diretti concorrenti al quinto posto in classifica, a sole 2 lunghezze in più sui neroverdi.

(Nella foto in evidenza: Campisi, capitano della Juniores Under 19, diventato titolare nello scacchiere di mister Zarbano)


getfluence.com
In alto