Politica

Cassonetti rimossi a Brucoli, il consigliere Triberio accusa: “Criticità scaricate su operatori della movida”

AUGUSTA – È emerso durante lo scorso fine settimana, in una stagione estiva almeno per Brucoli già iniziata, il disagio dei commercianti che operano nella movida dinanzi alla rimozione dei cassonetti a circa un mese dall’avvio nel borgo marinaro del nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta.

Irrompe nel dibattito il consigliere comunale di opposizione Giancarlo Triberio, denunciando la questione: “La sconcertante rimozione dei cassonetti proprio nel primo weekend della movida estiva, accompagnata dalla mancata distribuzione dei carrellati a ristoranti e pubblici ritrovi, è stato un disservizio che ha messo a serio rischio gli esercizi commerciali. Specialmente chi opera nella ristorazione, oltre gli intuibili disagi derivanti dall’accumulo dell’umido, ha dovuto temere multe salatissime, se non addirittura il pericolo della chiusura per inosservanza delle norme igienico-sanitarie“.

Questi i problemi rilevati da Triberio: “La distribuzione a singhiozzo dei carrellati e le numerose utenze domestiche ancora sfornite di mastelli stanno generando un caos intollerabile con le peculiarità del borgo marinaro. Non è ammissibile che all’inizio della stagione estiva le criticità della raccolta differenziata porta a porta siano scaricate sulle spalle di chi ha investito, creando lavoro in un’area piegata da disoccupazione giovanile e crisi economica“.

Il consigliere di Articolo uno – Mdp pungola, con una vena polemica, l’assessore competente: “Brucoli non può pagare la superficialità dei dilettanti della politica, né l’estraneità al territorio dell’assessore d’importazione Danilo Pulvirenti. Il catanese che questo Comune stipendia per occuparsi di Ecologia risponda alle telefonate dei cittadini e degli operatori commerciali e convochi subito una conferenza dei servizi per risolvere il problema dello smaltimento rifiuti nella nostra frazione turistica“.

inserzioni

Conclude: “L’amministrazione comunale si attivi per risolvere immediatamente le problematiche del settore turistico-ricreativo a Brucoli, anche in relazione a giorni e orari della raccolta compatibili con le reali necessità, fugando sin da ora ogni possibile sospetto di corsie preferenziali per altri poli d’attrazione della movida“.


inserzioni inserzioni
In alto