News

Centro di salute mentale a Lentini? Intervento del Tribunale del malato

AUGUSTA – Stamane alle ore 10, davanti al padiglione dell’ospedale “Muscatello” che da due anni accoglie il Centro di salute mentale, Domenico Fruciano, Carmelo Patanè, Francesco Armellini e Giovanni Fichera, componenti della sezione locale del Tribunale per i diritti del malato, hanno incontrato la stampa per dare comunicazione circa il rischio di trasferimento del Centro al nosocomio di Lentini.

Presenti anche alcuni genitori dei sette utenti che periodicamente usufruiscono dei servizi assicurati dal Centro, tra cui letture di quotidiani, gruppo cineforum, gruppo letteratura, gruppo psico-educazionale, attività di giardinaggio e culinarie volte a fornire un supporto riabilitativo psichiatrico.

Sono stati gli stessi giovani utenti a scrivere una lettera, fornita alla stampa, in cui ribadiscono l’importanza della permanenza ad Augusta del servizio erogato, a fronte di una comunicazione ricevuta secondo la quale “le varie attività di riabilitazione svolte ogni mercoledì presso questo Csm saranno spostate nel Centro diurno di Lentini”.

Per far luce sulla vicenda, proprio stamane il presidente del Tribunale per i diritti del malato Domenico Fruciano ha contattato il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta. Questi, ignaro dell’eventualità del trasferimento, ha subito assicurato che il servizio rimarrà presso il nosocomio augustano. Insomma, con la soddisfazione del presidente del Tdm Fruciano, l’ipotesi sembra scongiurata.

inserzioni

Cecilia Casole


inserzioni inserzioni
In alto