Hobby & Hi-Tech

Elettricità, come risparmiare in bolletta con offerte luce e buone abitudini

La spesa per l’energia elettrica è uno dei principali costi da sostenere in casa, per questo motivo è fondamentale risparmiare ma senza compromettere le proprie esigenze di consumo. Utilizzare l’elettricità in modo responsabile permette di ridurre l’importo in bolletta, inoltre eliminando gli sprechi è possibile diminuire le emissioni inquinanti e vivere in modo più sostenibile.

Tuttavia non bastano alcune buone abitudini di consumo, infatti per ottenere un elevato vantaggio economico bisogna anche scegliere l’offerta luce più conveniente. In particolare, è fondamentale trovare la fornitura di energia elettrica più adatta alle proprie esigenze, valutando con attenzione tutte le promozioni disponibili sul mercato libero dell’energia.

Con una tariffa luce vantaggiosa e un uso corretto dell’energia elettrica è possibile abbattere il costo dell’utenza domestica, rendendo la bolletta più semplice da pagare e rispettando anche l’ambiente. Gli aspetti da considerare per raggiungere un risultato soddisfacente sono diversi, a partire da una maggiore consapevolezza del proprio fabbisogno energetico e dalla conoscenza delle migliori offerte elettriche.

Come scegliere l’offerta luce più adatta

Il primo passo per risparmiare sulla bolletta elettrica è la scelta dell’offerta luce giusta nel mercato libero, analizzando con attenzione le proposte più interessanti messe a disposizione dai vari fornitori.

La ricerca può essere lunga e complessa, richiedendo molto tempo per studiare in modo accurato le differenti tariffe e promozioni. Tuttavia, è possibile agevolare l’operazione affidandosi a un servizio di consulenza digitale come per esempio MeglioQuesto.

Nel dettaglio, Meglio Questo mette a confronto le offerte luce e affianca il consumatore nella scelta della soluzione più adatta alle sue necessità. Il servizio si può utilizzare gratuitamente online in modo autonomo, altrimenti è anche possibile rivolgersi a un Angel, una persona vera e competente a cui richiedere una consulenza.

Nell’analisi delle varie offerte luce dei fornitori bisogna sempre tenere conto di alcuni fattori. Innanzitutto, è necessario valutare le fasce orarie, con la possibilità di scegliere tariffe monorarie con prezzo dell’energia sempre uguale, oppure biorarie con un costo elettrico differenziato in base all’orario e al giorno in cui avviene il consumo.

Inoltre, bisogna considerare la convenienza di un’offerta a prezzo fisso, con tariffa elettrica bloccata per 12 o 24 mesi, oppure a prezzo indicizzato dove il costo dell’elettricità cambia in base all’andamento del mercato.

Un altro aspetto importante riguarda le fonti energetiche, per optare su una fornitura convenzionale o un servizio green con elettricità da fonti rinnovabili. Dopodiché, esistono promozioni speciali per i nuovi clienti, ad esempio offerte per la luce con sconti su altri servizi come gli abbonamenti alle piattaforme di streaming. Oppure si possono ottenere anche dei bonus per le buone abitudini energetiche, per essere premiati quando si riducono i consumi e di conseguenza anche le emissioni di carbonio.

Come evitare gli sprechi di energia elettrica in casa

La sottoscrizione di una tariffa luce conveniente è senza dubbio il primo passo da compiere per usufruire di un servizio con il quale diminuire i costi in bolletta e risparmiare.

Per aumentare i vantaggi economici e ambientali, però, bisogna anche ridurre gli sprechi elettrici. Attraverso il risparmio energetico si possono diminuire i consumi, massimizzando i benefici garantiti da una fornitura elettrica vantaggiosa per spendere meno sulle utenze domestiche.

Innanzitutto, è importante usare sempre delle prese con interruttore, in questo modo è possibile evitare lo spreco di energia causato dallo stand-by di apparecchi come il televisore e l’impianto stereo.

Inoltre, è essenziale acquistare solo elettrodomestici ad alta efficienza, leggendo sempre con attenzione l’etichetta energetica dei prodotti. In caso di tariffa elettrica bioraria, bisogna anche utilizzare bene le macchine, ricordandosi di attivarle nella fascia oraria in cui il prezzo dell’elettricità è più basso.

Da non tralasciare è anche il corretto uso degli impianti elettrici ad alto consumo, come il condizionatore d’aria e il frigorifero. Nel primo caso bisogna impostare una temperatura ottimale, nel secondo è importante non aprire troppo spesso la porta e non riempire il frigo in modo eccessivo. In più, bisogna usare l’energia in maniera responsabile, ad esempio non lasciando le luci accese quando non servono, oppure staccando il caricabatterie dalla presa dopo la ricarica degli apparecchi elettronici.


In alto