Archivio

Emissioni Maxcom, per Intesa Fp “Grave non sapere di che si tratta”

Deposito costiero Maxcom Petroli ad Augusta

Deposito costiero Maxcom Petroli ad AugustaAUGUSTA – Suscita interesse anche al di fuori dei confini territoriali della provincia il “caso” Maxcom. Da Palermo la segreteria regionale del sindacato Intesa Fp, con una nota inviata da Giuseppe Piccione, interviene a sostegno del comunicato dell’esponente provinciale della stessa organizzazione Salvatore Bilotta.

Il segretario regionale Piccione premette: “Conosco benissimo “l’aria che tira” attorno al Deposito Maxcom e quindi all’interno del Comprensorio Pantano Danieli, pertanto il mio pieno sostegno alla denuncia del nostro rappresentante Salvatore Bilotta“. Poi attacca: “Molto grave che a distanza di anni si continui ad emettere in orari diurni, ma ancor più grave è non sapere di che si tratta“.

Continua: “Non posso esprimermi in nome e per conto dei cittadini augustani ai quali va comunque la mia massima solidarietà, ma per certo lo faccio in rappresentanza dei colleghi lavoratori; e se quattro anni fa siamo stati invano troppo fiduciosi nel buon senso e nella correttezza altrui, questa volta sarà diverso e non chiederemo, ma pretenderemo reali controlli adeguati e continui“.

Piccione conclude: “Quindi attenzionerò personalmente la deputazione regionale e il sindaco di Augusta, informando il Comandante Marittimo Sicilia al quale, è giusto sottolineare, non si possono addossare responsabilità di questa situazione“.


inserzioni inserzioni
In alto