Politica

Esclusione del porto di Augusta dalla “via della Seta”, Vinciullo accusa governo e deputazione nazionali

AUGUSTA – Il parlamentare regionale di Alternativa popolare, Vincenzo Vinciullo, ha presentato un’interrogazione all’Ars (n. 4446) sulla esclusione dei porti siciliani e in particolare del porto di Augusta dalla cosiddetta “via della Seta“, a seguito della nota missione cinese, tre mesi fa, del premier Gentiloni.

Vinciullo riferisce: “Per capire i motivi per i quali è stata assunta questa assurda decisione e per evitare che simili ingiustizie si ripetano in futuro, ho presentato l’interrogazione parlamentare n. 4446, affinché i porti siciliani, e in modo particolare quello di Augusta, non vengano più esclusi senza valide motivazioni da simili opportunità che porteranno ingenti somme nelle città i cui porti sono stati indicati dal Governo nazionale, lasciando invece a “bocca asciutta” la città di Augusta e la provincia di Siracusa, che, invece, possiedono tutti i titoli ed i requisiti per poter far parte della “Via della seta”“.

Poco tempo dopo la missione istituzionale di Gentiloni, il presidente dell’Europarlamento Tajani aveva specificato che né il governo Gentiloni né il governo Crocetta hanno proposto il porto megarese all’Ue come approdo per le rotte commerciali cinesi e mediterranee. Vinciullo accusa il primo: “Il Governo nazionale, in assoluta solitudine, ha deciso che la “Via della seta”, programma multimiliardario di investimenti da parte di operatori cinesi, non passerà attraverso i porti siciliani, offrendo solo la disponibilità degli snodi portuali di Trieste-Venezia e Genova“.

Il parlamentare regionale, anche presidente della commissione Bilancio e Programmazione, estende l’accusa alla deputazione nazionale: “Si tratta di una decisione del tutto ingiustificata e priva di ogni logica di natura logistico-portuale, frutto solo della debolezza dei nostri rappresentanti al Parlamento nazionale, in quanto il terminale marittimo di Augusta è l’unico porto dell’Italia centro-meridionale in grado di accogliere il cosiddetto “gigantismo navale”“.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto