pubblicità elettorale
Archivio

Fioccano gli ordini di demolizione per le case non sanate

demolizione-case-non-sanateAUGUSTA – Si moltiplicano le iniziative della magistratura aretusea nei confronti dell’abusivismo edilizio. Negli ultimi mesi numerosi proprietari di immobili, realizzati in tutto o in parte in assenza di concessione edilizia e non ancora sanati dopo le sentenze definitive di condanna, si sono visti recapitare ordini di demolizione o l’avvio delle procedure esecutive previste dalla legge.

Certamente si è in presenza di atti dovuti, ma notevole è l’apprensione per quanti hanno investito i loro risparmi negli anni al fine di realizzare un “tetto” per le proprie famiglie, soprattutto nelle zone periferiche e balneari, dopo l’esodo abitativo indotto dal terremoto del 1990.

Studi tecnici e legali sono al lavoro per richiedere sospensioni e rinvii in attesa dello smaltimento di centinaia di pratiche di sanatoria giacenti presso i competenti uffici comunali, ridotti negli organici e alle prese con la necessaria interlocuzione con Soprintendenza e Genio civile.

Sulla spinosa e preoccupante vicenda si sono levate le proteste e le sollecitazioni, anche recenti, dei tecnici del settore, al fine di sbloccare lavori che ridarebbero ossigeno all’economia locale e serenità ai tanti cittadini coinvolti. Pare che, nelle more, si stia cercando di ovviare al problema dei tempi burocratici con il rilascio, ove possibile, di attestazioni di “sanabilità” delle case.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto