News

Marcello Giordani e la Yap portano la lirica nei quartieri di Siracusa. Dopo Ortigia, alla Mazzarona, aspettando “Turandot”

AUGUSTA – Il tenore augustano Marcello Giordani, insieme ai talenti della sua accademia canoro-musicale Yap+, in sinergia con l’amministrazione comunale di Siracusa, continuano le straordinarie incursioni di musica in giro per il capoluogo aretuseo. Questi concerti sono possibili grazie alla presenza dei cantanti in città per le prove della “Turandot“, che andrà in scena il prossimo 3 agosto alle 21 al Teatro greco di Siracusa.

Dopo il fortunato flash mob in piazza Archimede dello scorso 14 luglio, stavolta teatro insolito è stato il Centro socio-culturale Grottasanta diretto da Franco Veneziano, che nel suo saluto di benvenuto ha evidenziato come questa zona, dopo il centro storico, sia una delle più belle della città. Il centro socio-culturale, appunto, insiste nel quartiere della Mazzarona, luogo nuovo alla lirica.

Sottolinea così l’assessore alla Cultura del comune di Siracusa, Fabio Granata: “Gli eventi culturali e la musica rappresentano autentiche tracce di senso per l’intera comunità cittadina e devono coinvolgere ogni luogo, perché ogni luogo della città, oltre e al di là di Ortigia, è un luogo peculiare che racconta storie importanti“. Si è registrato un grandissimo successo sottolineato dalla presenza di un pubblico massiccio e gaudente, tra i presenti anche l’assessore all’ambiente Giusy Genovesi e la presidente della commissione Cultura, Paola La Mesa.

Un repertorio nazional popolare che affonda le radici nella splendida tradizione partenopea e che per questo avvicina anche i più scettici. Ad esibirsi è stato Riccardo Palazzo, tenore catanese, apprezzato per le sue spiccate doti canore e attoriali, il giovane e promettente mezzosoprano Claudia Ceraulo con la sua ricchezza timbrica ed espressiva, il tenore Piero Di Paola con le sue esecuzioni precise e intense, il soprano ragusano Emanuela Sgarlata dalla calda e suadente vocalità, il basso Angelo Sapienza dal timbro brunito e vellutato e infine il soprano Carmen Maggiore applauditissima in “Casta diva” da la “Norma” di Vincenzo Bellini.

Anche stavolta il maestro Giordani con la sua voce totalizzante si è unito alla compagnia con un omaggio a tutte le mamme presenti e con la sempiterna “Nessun dorma”. Il gran finale ha visto un’immaginaria funiculare che dal Vesuvio è arrivata dritta all’Etna. Il concerto, presentato da Michela Italia, è stato accompagnato al piano dal maestro Ivan Manzella.

L’appuntamento con la grande lirica è confermato per il 3 agosto al Teatro greco di Siracusa alle ore 21. È possibile acquistare i biglietti sia nei circuiti Boxoffice, Vivaticket, Ticketone, Tickettando che attraverso il sito della Camerata polifonica siciliana. Per chi fosse impossibilitato a fare acquisti online, i biglietti sono disponibili anche al “Cafè Archimede” ad Ortigia il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 12,30.

ARTICOLO PUBBLIRED

getfluence.com
In alto