News

Si è costituito il “Centro studi storico-militari Augusta”

AUGUSTA – Si presenterà alla cittadinanza con alcune iniziative pubbliche con l’avvento del nuovo anno ma si è già costituito ufficialmente il 15 dicembre scorso il “Centro studi storico-militari Augusta”. Assume la forma di associazione culturale, apolitica ed apartitica, e intende promuovere, salvaguardare e diffondere la memoria di eventi della storia militare italiana, con prioritario riferimento a quelli riguardanti Augusta ed il suo territorio, dall’età antica sino ad oggi.

In una nota si spiega: “Il Centro studi, mediante l’attività di ricerca, studio e divulgazione della materia storico-militare, ha come fine primario quello di valorizzare l’importanza strategica di Augusta, della Sicilia e dell’Italia intera quali teatro di eventi e crocevia di popoli nel corso dei secoli“.

A tal fine, oltre all’impegno profuso dai componenti dell’associazione, il Centro studi lavorerà in sinergia con interlocutori privilegiati quali istituzioni ed enti pubblici, scuole ed università pubbliche e private, altre associazioni e fondazioni culturali. A partire dal nuovo anno, il Centro studi stilerà un calendario di eventi culturali quali convegni e conferenze, nonché presentazione di pubblicazioni, studi e ricerche di particolare rilevanza storico-militare.

logo-centro-studi-storico-militari-augustaIn occasione della fondazione, è stato designato quale primo presidente del Centro l’avvocato augustano Vittorio Sardo. Insieme al giovane avvocato, il Centro studi annovera numerosi professionisti e cultori della materia storica, non solo augustani, i quali, ciascuno nel proprio ambito di competenza, compongono un team multidisciplinare al servizio del territorio.

inserzioni

Soci fondatori del “Centro studi storico-militari Augusta” sono: l’ammiraglio Sebastiano Amara, l’avvocato Antonio Bordonaro, l’ingegnere Sebastian Brusca, l’archeologo Giuseppe Cacciaguerra, il comandante Valter Capuano, il signor Francesco Caruso, il dottor Domenico Catalano, il lgt. 1° maresciallo Domenico Collorafi, l’avvocato Antonello Forestiere, il professore Giuseppe Garilli, il perito industriale Girolamo Iurato, l’avvocato Raffaele Migneco Omodei, l’avvocato Piero Monticchio, il dottor Alberto Moscuzza, l’avvocato Fabio Nuzzaci, il dottor Francesco Paci, l’ammiraglio Sebastiano Ponzio, l’avvocato Glauco Reale, il dottor Salvatore Romano, l’avvocato Vittorio Sardo, il ragioniere Domenico Strazzulla.

(Foto in evidenza: Sebastian Brusca)


scuolaopenday
In alto