News

Tirocini formativi con indennità di 500 euro mensili, “Avviso 22” presentato dalla Cna ad Augusta

AUGUSTA – È stata presentata dalla Cna (Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa) di Augusta, presieduta da Fabio Cannavà, con gli interventi del coordinatore cittadino Francesco Messina e del vicesegretario provinciale Gianpaolo Miceli, la novità dell’Avviso 22/2018 della Regione Siciliana, oltre a misure già note di agevolazioni alle imprese come “Resto al Sud”.

Infatti si era già detto, in occasione del precedente incontro tenuto a febbraio nell’auditorium di palazzo San Biagio, della misura statale “Resto al Sud” volta a sostenere la nascita e la crescita di imprese nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, con un importo complessivo stanziato di 1 miliardo 250 milioni di euro, gestiti da Invitalia.

Si è ricordato che “Resto al Sud” è una misura tuttora aperta, finanzia le startup di giovani meridionali di età compresa tra i 18 e 35 anni e prevede finanziamenti a fondo perduto pari al 35 per cento con il restante 65 per cento ammortizzabile in otto anni a tasso zero. L’importo massimo del finanziamento è pari a 50 mila euro per ciascun soggetto richiedente fino ad un ammontare massimo complessivo di 200 mila euro.

Lo scorso lunedì, in un partecipato incontro, i referenti della Cna hanno però concentrato l’attenzione sull’Avviso 22/2018. Si tratta di tirocini formativi (massimo 30 ore settimanali) destinati a persone dai 16 ai 66 anni ai quali sarà corrisposta una indennità di 500 euro mensili. Tre le misure, in base ai destinatari.

inserzioni

Misura A (tirocini di 6 mesi): giovani tra i 16 e i 35 anni, compiuti, residenti o domiciliati in Sicilia da almeno 6 mesi, con obbligo di istruzione assolto, disoccupati/inattivi/in cerca di prima occupazione, Isee non superiore a 30 mila euro.

Misura B (tirocini di 6 mesi): adulti tra i 36 e i 66 anni, compiuti, residenti o domiciliati in Sicilia da almeno 6 mesi, con obbligo di istruzione assolto, inoccupati e/o disoccupati, Isee non superiore a 30 mila euro.

Misura C (tirocini di 12 mesi): persone in condizione di disabilità, con età minima di 16 anni compiuti, residenti o domiciliati in Sicilia da almeno 6 mesi, con obbligo di istruzione assolto, siano disabili ai sensi della legge 68/99 o soggetti svantaggiati ai sensi della legge 381/91. I cittadini non comunitari devono avere permesso di soggiorno che consenta lo svolgimento di attività lavorativa.

Le categorie escluse sono: giovani che hanno già effettuato tirocinio con il programma nazionale “Garanzia Giovani”, soggetti iscritti ad un ordine o albo professionale, soggetti coinvolti in altre misure di politica attiva finanziate da soggetto pubblico.

Per quanto attiene alle modalità di partecipazione, il destinatario dovrà presentare a mano o inviare attraverso apposita funzionalità informatica la documentazione richiesta, a partire dall’11 giugno ed entro il 10 luglio. La Regione Siciliana predisporrà le graduatorie delle tre misure (A, B e C) a seguito delle quali i destinatari rientranti in graduatoria verranno convocati dai centri per l’impiego per scegliere soggetto promotore e soggetto ospitante.

Non è previsto contributo per le imprese ospitanti. Le indennità sono di 500 euro lordi mensili per un massimo di 3.000 euro (misure A e B) e di 6.000 euro (misura C). L’indennità può essere corrisposta solo se il tirocinante ha raggiunto mensilmente il 70 per cento del percorso. Ogni bimestre il tirocinante deve presentare registro presenze e istanza di pagamento dell’indennità, che verrà poi erogata. Non riceveranno indennità i titolari di Naspi, di pensioni vecchiaia o anzianità, di assegno sociale, di Cigs e lavoratori disoccupati parziali.


scuolaopenday
In alto