Politica

Augusta, assessore modicano all’Urbanistica, nuove critiche dall’opposizione: “Studi la toponomastica, intanto ufficio in panne”

AUGUSTA – La recente nomina di Andrea Sansone, ingegnere vittoriese di nascita e modicano di adozione, ad assessore all’Urbanistica del Comune di Augusta solleva nuove contestazioni politiche. Questa volta le critiche arrivano dai due consiglieri comunali di “Attiva mente”, Angelo Pasqua e Biagio Tribulato (nella foto di repertorio in copertina), che si aggiungono a quelle esternate alcuni giorni fa da “Facciamo squadra”.

L’insediamento del nuovo assessore – affermano in una nota congiunta – lo reputiamo più che un avvicendamento, come erroneamente è stato definito, un voler continuare a perseverare nell’occupazione di tasselli fondamentali della Città, come l’ufficio Urbanistica, da persone che mai e poi mai possono avere la cognizione delle vere problematiche perché sconoscono il territorio. L’ing. Sansone direttamente da Modica è stato candidato a sindaco con il Movimento 5 stelle senza riuscire a vincere e subito Augusta accoglie fra le sue braccia coloro che nel proprio territorio non riescono ad affermarsi politicamente e così arrivano qui per percepire stipendio con presenza incostante e con un più rispetto al passato che è il rimborso spese di viaggio…“.

Vogliamo sottolineare che proprio l’ufficio Urbanistica, dove il past assessore Adriana Commendatore aveva tante buone e belle idee ma che purtroppo non ha potuto realizzare non riuscendo nemmeno a difendere il proprio organico, non riuscendo a potenziarlo, è un ufficio in panne privo di una guida che scandisca una programmazione – aggiungono Pasqua e Tribulato – Vogliamo ricordare a questa amministrazione che sono stati fatti dei consigli comunali più di due anni or sono per migliorarne l’efficacia ma nulla ha sbloccato questo farraginoso meccanismo di immobilismo a spese costanti dei cittadini e dei professionisti che sono costretti a lavorarci quotidianamente. Chi ha a cuore i problemi di una Città opera con scrupolo e ricordiamo soprattutto, tra le promesse fatte a questa Città, che è cogente il problema di sicurezza di Parco Airone, dove ancora i cittadini attendono un sopralluogo per i problemi di pubblica illuminazione e dove vi è una scuola comunale in mezzo ad una strada rotta, promesso più di tre mesi fa da questa amministrazione in sede di Consiglio“.

Ad oggi nulla è stato fatto e la cittadinanza continua a pagare le tasse senza avere servizi – concludono i due consiglieri – Ci aspettiamo pertanto che mentre l’Assessore studi la toponomastica, si occupi del Pudm, del Prg, della acquisizione delle strade provinciali che hanno sparso tanto sangue in questa Città, dell’accesso al mare per persone con disabilità. Noi continuiamo ad essere a disposizione e a suggerire di sbrigarci per risolvere i problemi dei cittadini, semplicemente questo è quello che fa questa disgraziata opposizione“.


nuovaacropoli nuovaacropoli
In alto