Cronaca

Augusta, bruciava rifiuti in un terreno privato: sequestro e denuncia

AUGUSTA – Due terreni sottoposti a sequestro penale e un soggetto denunciato per combustione illecita di rifiuti. È il bilancio di un intervento di stamani della Guardia costiera di Augusta, a cui hanno preso parte anche i Vigili del fuoco per estinguere l’incendio, visibile sul fronte del porto Megarese.

A seguito di segnalazione, che ha indicato la presenza di un’alta e densa colonna di fumo nero localizzata in un’area nei pressi dell’Hangar per dirigibili, il comando della Capitaneria di porto ha disposto l’invio di una pattuglia al fine di individuare il terreno e verificare l’entità dell’incendio. Non interessando un’area vasta, si presumeva già che la causa potesse consistere nella combustione di rifiuti.

Una volta individuata l’area, di proprietà privata, la pattuglia della Guardia costiera ha colto sul fatto un soggetto che aveva “appiccato il fuoco a rifiuti di varia natura“. Sul posto, è anche stata trovata una zona in cui erano “depositati rifiuti in maniera incontrollata“.

I militari hanno pertanto proceduto al sequestro sia dell’area ove erano stati bruciati i rifiuti che della zona ove è stato trovato il deposito incontrollato di rifiuti, procedendo ai consequenziali atti di polizia giudiziaria.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2022 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Salvatore Pappalardo
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2022 La Gazzetta Augustana.it

In alto