News

Augusta, celebrata al “Megara” la 10ª notte nazionale del liceo classico

AUGUSTA – La decima Notte nazionale del liceo classico, ad Augusta, ha consegnato alla memoria un evento particolare, celebrato all’aperto, nonostante una brezza più invernale che primaverile, tra i plessi della cittadella degli studi, trasformando la scalinata d’accesso della scuola in un palco.

L’auditorium comunale “Giuseppe Amato”, dove si erano svolte le ultime edizioni, è infatti in attesa di nuova riapertura dopo i lavori di riqualificazione. Così, dalle ore 18 dello scorso 19 aprile, studenti, ex studenti, genitori, corpo docente e non docente del liceo classico “Megara” hanno popolato l’ampio cortile, per celebrare l’orgoglio della formazione classica, contemporaneamente ad altri quasi quattrocento licei classici non solo in Italia.

A condurre la serata sono stati Gabriele Valenti, ex alunno del liceo scientifico, e Arianna Toscano, ex alunna del liceo classico e attualmente studentessa universitaria al 5° anno della facoltà di medicina. Hanno preso parte alla manifestazione il sindaco di Augusta, Giuseppe Di Mare, l’assessore alle politiche scolastiche Biagio Tribulato, il capitano di vascello Lino Morello, comandante della Stazione navale di Augusta, e Giovanni Ternullo, presidente del consiglio d’istituto.

La serata ha avuto inizio con l’intervento della docente del “Megara”, Sandra Amara, che si è rivolta agli intervenuti portando i saluti del dirigente scolastico Renato Santoro, assente per concomitanti impegni istituzionali. Ha poi letto un messaggio della professoressa Rosa Peluso, già docente di latino e greco al liceo “Megara”, in cui si rivolgono significative parole sull’importanza della cultura umanistica, dello studio dei classici e in merito all’imprescindibile ruolo educativo della scuola. L’ex docente ha fatto pervenire in dono alla scuola un dipinto commemorativo.

Nel corso della serata si sono susseguite esibizioni portate in scena dagli studenti liceali, accompagnati dai docenti.

La docente Jessica di Venuta, che è anche presidente della sezione cittadina dell’associazione “Italia Nostra”, ha curato le coreografie del ballo dal titolo Megara Hyblaea, con la regia di Luca Musumeci, ex alunno del liceo classico e socio dell’associazione, che ha visto impegnate l’alunna Vittoria Purgino della 4ªBC, le alunne della 1ªAC Swami D’Amico e Giulia Grasso e l’alunna Marta Micari della 2ªAC. La studentessa Sofia Cardia della 2ªAC, le studentesse della 3ªAC Anna Armenio, Roberta Bonnici, Carola Bosco, Martina Damiata, Gaia Grasso, Federica Lombardo, Federica Ternullo, e Leila Gibilisco della 4ªBC hanno eseguito la performance su Ipazia e Rosalind Franklin, curata sempre da Di Venuta.

La docente Gabriella Fassari e la collega Zaira Lipari hanno messo in scena Medea, interpretata da Giuliana Cascino (nel ruolo di Medea) della 5ªAC, Alessandro Santanello (Giasone), Beatrice Buonomo della 4ªAC, Emiliana Fiorito, Valentina Gulino, Giulia Mendola, Giorgia Messina, Aurora Spatola della 5ªAC.

La docente Giusy Pugliares e gli alunni della 4ªAC Diego Pustizzi, Matteo Russo, Augusto Motta, della 2ªAC Christian Migneco, della 4ªBC Sophia De Vita, Martina Coronella, Giorgia Riera, Sofia Zinnanti si sono resi protagonisti del remake dei brani finali.

A cura della docente Gabriella Lombardo, è stata interpretata e messa in scena in chiave moderna la favola Il topo di città e il topo di campagna dagli studenti della 3ªAC Anna Armenio (presentatrice), Gianmarco Niciforo e Giorgia Bellotto (topi di città), Matteo Bottino e Carola Bosco (topi di campagna), Federica Ternullo e Martina Damiata (influencer), Gaia Grasso e Sveva Passanisi (cugine dei topi di campagna), Gabriele Magnano (vigilante della sicurezza), Ludovica Benvenuto (accompagnatrice musicale), Lombardo Federica (cantautrice sonora).

La docente Paola Di Mare, insieme alle alunne della 4ªBC Leila Gibilisco, Vittoria Purgino, Erika Riitto, Laura Saraceno, Sofia De Vita, Fabrizia Gianino Cipriani, Martina Coronella hanno realizzato una pièce dal titolo 70° anniversario della nascita della televisione italiana e Orwell.

A cura della docente Alessandra Traversa, è stato organizzato un incontro con il magistrato Tiziana Carrubba, il comandante della Stazione navale Lino Morello e la cardiologa Antonella Salemi, tutti ex studenti del liceo classico che hanno evidenziato come gli studi umanistici abbiano influito positivamente nei loro studi successivi e nelle rispettive carriere.

La docente Giusy Pugliares ha inoltre curato il recital Haiku, vincitore della settima edizione dell’Agone letterario Megarensis “Carmelo Giummo”, eseguito dagli studenti Agnese Tempio, Diego Pustizzi, Matteo Russo, Christian Migneco. È seguita la premiazione degli alunni vincitori delle scuole medie cittadine da parte del presidente della giuria che ha valutato gli elaborati, Manuel Mangano, ex studente del liceo classico che ha voluto ricordare con parole di stima e affetto il compianto professore Giummo, a cui pochi giorni dopo la scuola ha intitolato il laboratorio linguistico.

Un delicato componimento dedicato alla luna, scritto dal grande poeta Giacomo Leopardi in greco antico, è stato interpretato dagli studenti Valentina Gulino, Emiliana Fiorito, Giulia Mendola, Giorgia Messina, Aurora Spatole della classe 5ªAC, con la supervisione della docente Zaira Lipari.

Nel corso della serata è stato dedicato un significativo momento di riflessione al compianto preside Alberto Terranova, attraverso un sentito tributo da parte della docente Gabriella Fassari. A Terranova, alcuni giorni dopo, è stata intitolata la biblioteca del liceo.

A supporto tecnico dell’evento, le aiuto registe Marzia Argento, Elena Giudice e Giuliana Pappalardo della 5ªAC, il direttore di palco Ottavio Ranno della 4ªAC, Luigi Pitari quale direttore dello staff tecnico composto da Giuseppe Cianci, Antonio Lombardo, ex alunni del liceo scientifico, inoltre Antonio Ramaci e Andrea Sole della 4ªBS e Melissa Amara della 4ªBL. La trasmissione della manifestazione in diretta streaming è stata curata dalla docente Anna Lucia Daniele, nel suo ruolo di animatrice digitale, e dagli studenti della 4ªCS Marco Sorbello, Rocco Cavalli, Stefano Castro e Gabriele Mangiameli.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto