News

Augusta, costituita Confcommercio Augusta. Elvira Cappelleri prima presidente

AUGUSTA – È stato eletto ieri ad Augusta, per la prima volta, il direttivo territoriale della Confcommercio, organismo nazionale di rappresentanza delle imprese nei settori commercio, turismo, servizi, logistica e professioni. A ricoprire il ruolo di coordinatore comunale è l’imprenditrice del settore abbigliamento Elvira Cappelleri, eletta presidente su proposta del neo consiglio direttivo e con pieni voti dei rappresentanti provinciali.

Cappelleri ha già presieduto negli ultimi tre anni il Comitato commercianti Augusta, fino alla scadenza del mandato annuale, lo scorso 7 ottobre. Ad affiancarla nella nuova sfida di Confcommercio Augusta alcune imprenditrici che hanno con lei condiviso anche quella precedente esperienza: Marina Cannata quale vicepresidente, Maria Luisa Di Gaetano, Mariolina Interlandi e Antonella Pugliares quali componenti del consiglio direttivo.

Nel pomeriggio di ieri una delegazione della neonata Confcommercio Augusta, insieme al presidente dell’associazione provinciale Elio Piscitello, ha vissuto il primo momento istituzionale incontrando il sindaco Giuseppe Di Mare e l’assessore allo Sviluppo economico, Tania Patania. “L’associazione – si legge nel comunicato stampa di Confcommercio – ha così avuto modo di presentare all’Amministrazione il proprio programma, che parte dalla necessità di rivitalizzare il cuore commerciale di Augusta che, con le sue luci e insegne, illumina e abbellisce la città ma che ha bisogno di rafforzare il tessuto imprenditoriale con azioni di sostegno ai titolari delle imprese e ai loro dipendenti. Il sindaco, che ha accolto positivamente il nuovo gruppo di rappresentanza nazionale, si è dichiarato da subito disponibile a dialogare ed iniziare una fruttuosa collaborazione con le associazioni che sapranno proporre validi progetti per l’intero territorio“.

Per questo il programma dell’associazione vede nella formazione lo strumento più concreto per poter cambiare la cultura dell’intera comunità – prosegue il comunicato dell’organismo di rappresentanza – I percorsi formativi mirati che Confcommercio può mettere in atto serviranno per migliorare le prestazioni ed accrescere le competenze delle attività commerciali che sono pronte a candidarsi a raccogliere le sfide del futuro, in questo momento sempre più minato dalle difficoltà che la crisi Covid sta imponendo“.

La prima proposta, e sfida, sarà la costituzione di un Distretto urbano del commercio, ciò che fin dagli anni novanta in diverse città europee è diventato uno strumento di risposta del commercio nei centri storici o nei quartieri alla massiccia e competitiva presenza di grandi centri commerciali nelle aree urbane o extraurbane. “La fiducia nell’impegno che ogni componente del tessuto economico può mettere a favore dell’intera comunità fa sì che l’obiettivo ambizioso del gruppo megarese sia proprio la costituzione del Duc, il primo “Distretto urbano commerciale” della provincia siracusana – si spiega nel comunicato di Confcommercio – inteso come area territoriale omogenea e gruppo di persone, istituzioni e aziende, uniti per la riqualificazione del commercio e dei servizi al cittadino. La forza dell’associazione permetterà quindi lo sviluppo di iniziative culturali e di eventi che valorizzeranno contemporaneamente il pubblico e il privato, territorio e operatori dell’economia tutta“.


In alto