News

Augusta, crisi idrica Isola, attivata la condotta provvisoria. L’acqua resta non potabile

AUGUSTA – È stata attivata ieri pomeriggio la condotta provvisoria che collega il pozzo del cantiere navale “Tringali” alla rete idrica comunale dell’Isola. Ma l’acqua erogata risulta “a vista torbida“, fenomeno ritenuto “fisiologico e legato all’avvio del pozzo, in quanto, si stanno modificando i flussi idrici nelle condotte principali“, inoltre stamani sono “in atto verifiche tecniche per migliorare e stabilizzare l’erogazione“, a quanto pare “influenzata anche da una perdita occulta“. “Nei prossimi giorni detto fenomeno andrà progressivamente riducendosi“, si assicura in merito alla torbidità. Questi i passaggi più significativi degli aggiornamenti diramati dal Comune di Augusta nelle ultime 24 ore attraverso l’app “Telegram” e il sito web istituzionale dell’ente.

In altre parole, l’acqua nel centro storico, anche per effetto dell’ordinanza sindacale in vigore da oltre due mesi, resta non potabile, nonostante l’annuncio divulgato via social venerdì sera dal sindaco Cettina Di Pietro secondo cui “salvo complicazioni, si prevede di erogare l’acqua potabile nel centro storico nella giornata di domani (ieri, ndr)”. Non si hanno notizie recenti sui risultati delle analisi della qualità dell’acqua (le ultime rese pubbliche sui social risalgono al 10 dicembre, riguardanti l’acqua del pozzo comunale dei giardini pubblici), più volte oggetto di rassicurazioni da parte dell’amministrazione comunale quanto all’assenza di rischi infettivi.

Nella giornata di venerdì sarebbe risultato decisivo l’intervento del prefetto di Siracusa, Giusi Scaduto per superare il problema, reso noto dal Comune sempre sui due canali telematici, della mancata installazione del contatore elettrico necessario per l’allaccio della condotta provvisoria, ultimata una settimana prima.

(Foto di copertina: generica)


archeoclubmegarahyblaea
In alto