Politica

Augusta, Lega, per l’augustano Di Silvestro incarico regionale. “Nomina che mi inorgoglisce”

AUGUSTA – L’augustano Antonino, detto TonyDi Silvestro entra nell’organigramma regionale della Lega Sicilia. La nomina a responsabile del dipartimento Famiglia, formalizzata dal segretario regionale Nino Minardo, è stata comunicata attraverso una nota della segreteria provinciale che vede al vertice Enzo Vinciullo e Leandro Impelluso.

Di Silvestro (il primo da sinistra nella foto di copertina, ndr), con l’ultima esperienza da candidato a sindaco espressione di una lista civica nel 2015, ha aderito alla Lega nelle scorse settimane, contestualmente al nuovo corso che ha affidato la segreteria cittadina a Rosario Salmeri. Il neo dirigente regionale ci riferisce: “Questa nomina mi inorgoglisce. Si vede che il lavoro fatto e l’esperienza acquisita negli anni, anche attraverso gli errori, comunque mi hanno dato risalto tale da aver adesso ricevuto una nomina così importante“.

Ci sarà un gruppo per tutelare le famiglie – aggiunge – Sono certo che con il lavoro sapremo ripagare ampiamente la fiducia che ci hanno accordato l’on. Minardo come anche l’on. Vinciullo, riuscendo ad acquisire consenso da parte dei cittadini che hanno bisogno di chi lavora per spirito di servizio e non per interessi personali“.

Sono altri cinque i siracusani nominati responsabili regionali di dipartimento tematico nella Lega (vedi foto di copertina, ndr). Si tratta di Sebastiano Moncada per il dipartimento Autonomia regionale, Gianluca Caruso per il dipartimento Autonomie locali, Giuseppe Gamuzza per il dipartimento Sport, Giovanni Longo per il dipartimento Territorio e Ambiente, Federico Guarrasi per il dipartimento Istituti penitenziari.

Ringraziamo l’on. Minardo per l’attenzione che ha voluto dare alla provincia di Siracusa dando possibilità al nostro territorio di essere rappresentato in maniera così significativa – si legge nella nota della segreteria provinciale della Lega, diramata da Enzo Vinciullo – Un ringraziamento va, inoltre, a tutti coloro che, credendo nel nostro progetto, hanno deciso, in assoluto spirito di servizio, di accettare l’incarico regionale in modo da poter rappresentare i legittimi interessi della provincia di Siracusa oltre che, evidentemente, di tutto il territorio regionale“.


In alto