Politica

Augusta, Mangano neo coordinatore provinciale di Italia viva. “C’è apertura sui temi”

AUGUSTA – Il giovane consigliere augustano Manuel Mangano (nella foto di repertorio in copertina) è stato nominato coordinatore provinciale di Italia viva, aggiungendosi così alla siracusana Alessandra Furnari. Lo rendono noto entrambi, in una nota congiunta che contestualizza la novità nell’ambito della “riorganizzazione” del partito renziano “su tutto il territorio nazionale“.

La nomina arriva dopo la candidatura alle elezioni regionali, a cui il renziano Mangano ha preso parte piazzandosi nella lista comune Azione – Italia viva (che non ha superato lo sbarramento regionale) alle spalle del calendiano Giansiracusa.  “Siamo lieti della scelta effettuata da Ettore Rosato e Teresa Bellanova, così come lo siamo per la riconferma di Giancarlo Garozzo quale componente del coordinamento regionale – scrivono Furnari e Mangano – Siamo certi che questa nuova composizione, che può contare su un rapporto di collaborazione già collaudato, potrà dare nuova spinta al partito in tutta la provincia e ci consentirà di affrontare al meglio anche le prossime competizioni elettorali“.

La competizione elettorale prossima più importante è quella delle amministrative, che si svolgeranno in particolare nel capoluogo aretuseo tra pochi mesi. In quell’occasione, Italia viva punterà ad avere “un ruolo importante“, secondo quanto ci riferisce Mangano.

Ma sarà altrettanto prioritario il posizionamento del partito renziano ad Augusta, rispetto all’amministrazione civica Di Mare, con il consigliere comunale tra i banchi dell’opposizione e da quasi un anno capogruppo di una compagine che annovera due consiglieri di area berlusconiana.

Penso che questa sia una grande opportunità per Augusta – ci dice in merito al suo nuovo ruolo politico provinciale – perché abbiamo la possibilità e la voglia di confrontarci con tutte le realtà politiche della città“. “Non c’è un’apertura a entrare in maggioranza, che sia ben chiaro – precisa Mangano – ma un’apertura sui temi: c’è la volontà di confronto con altri gruppi politici della città, piuttosto che in consiglio comunale“. “Non esiste un’opposizione a prescindere, sui temi – ribadisce – si può discutere. Non siamo quelli del “no” a tutto perché siamo all’opposizione“.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2022 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Salvatore Pappalardo
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2022 La Gazzetta Augustana.it

In alto