News

Augusta, Ocean Viking, completato il terzo sbarco in due mesi. 6 positivi al Covid tra i 116 migranti

AUGUSTA – “Tutti i naufraghi a bordo di Ocean Viking sono sbarcati ad Augusta. Tutti i 116 sopravvissuti, compresi 51 minori non accompagnati, sono stati sottoposti a test anti Covid-19 dalle autorità sanitarie italiane. 6 persone sono risultate positive ai test rapidi“. In attesa di comunicazioni ufficiali da parte delle autorità italiane, è la ong Sos Mediterranée,  che gestisce la nave battente bandiera norvegese, a fornire l’aggiornamento conclusivo, alle ore 20,45, sullo sbarco dei 116 migranti. Gli adulti sarebbero trasferiti sulla Gnv Allegra, la nave-quarantena che si trova attualmente alla fonda all’interno dello stesso porto Megarese.

Alla banchina commerciale, intorno alle ore 16, si è assistito al terzo attracco augustano in due mesi della Ocean Viking (25 gennaio e 7 febbraio i precedenti), dopo che le è stato assegnato, su via libera del ministero dell’Interno, ancora una volta il porto di Augusta quale “place of safety”.

Per quest’ultimo viaggio, la nave della ong era salpata il 10 marzo dal porto di Marsiglia, effettuando due operazioni di soccorso, il 18 e il 20 marzo, rispettivamente a 36 e a 34 miglia nautiche dalle coste libiche. Curiosità, secondo quanto reso noto da Sos Mediterranée il 18 marzo, il fatto che “durante l’operazione di soccorso, una persona a bordo della barca ha espresso la volontà di non essere portata sulla Ocean Viking e di tornare in Libia. Le nostre squadre hanno fornito un salvagente per motivi di sicurezza e la persona è stata evacuata dalla motovedetta gcl (Guardia costiera libica, ndr)”.

Dalla nave Ocean Viking, lo scorso 7 febbraio, era sbarcato ad Augusta il giovane sudanese, poi arrestato nel Cara di Isola di Capo Rizzuto (Crotone) per la grave ipotesi di reato di “associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e alla tratta degli esseri umani”.


In alto