pubblicità elettorale
News

Augusta, rientrati dall’Oasi di Troina sette infermieri della Marina militare

AUGUSTA – Sono rientrati ad Augusta a fine aprile i sette infermieri della Marina militare che dal 29 marzo hanno operato presso l’Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) “Oasi Maria SS. Onlus” di Troina (Enna). L’intervento dei militari era stato richiesto a marzo dal sindaco di Troina, a seguito dei numerosi casi positivi di Covid-19 tra pazienti e operatori sanitari della struttura dedicata al ricovero di soggetti con ritardo mentale o involuzione cerebrale senile.

In un mese di presenza, il personale sanitario impegnato (oltre che della Marina, anche dell’Esercito) è stato costantemente a contatto con una situazione particolarmente impegnativa, sia per la tipologia dei pazienti ivi ricoverati sia per l’elevato numero di utenti positivi al Coronavirus. Al 30 aprile, il focolaio dell’Oasi di Troina conta 172 casi positivi, di cui 102 pazienti e 70 dipendenti: 5 le vittime, mentre sono oltre venti i guariti e circa 130 in fase di guarigione.

Ad accogliere i sette infermieri di rientro in città, il comandante Marisicilia, contrammiraglio Andrea Cottini e il direttore dell’Infermeria presidiaria di Augusta, capitano di vascello Pasquale Iermano. Un momento particolarmente toccante durante il quale il contrammiraglio Cottini ha ringraziato, per l’assoluta professionalità e disponibilità dimostrata, tutto il personale impegnato a Troina.

Una esperienza forte e allo stesso tempo gratificante, che ci rende orgogliosi di far parte della Marina“, è stata la dichiarazione resa nota di uno dei sottufficiali del team sanitario.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto