Archivio

“Caso” Maxcom, Intesa Fp incalza, il Sindaco prende posizione

Deposito costiero Maxcom Petroli ad Augusta

Deposito costiero Maxcom Petroli ad AugustaAUGUSTA – La settimana si è aperta con l’intervento del segretario regionale del sindacato Intesa Fp, Peppe Piccione, che da Palermo ha informato la stampa locale di “aver appreso direttamente dalla Maxcom che le autorizzazioni alle emissioni sono state regolarmente rinnovate in sede di Conferenza dei servizi, tenutasi lo scorso 2 settembre a Siracusa“.

Piccione ha lamentato la mancata comunicazione da parte dell’Amministrazione di Augusta, considerati i ripetuti interventi da parte dello stesso e di altri esponenti del sindacato sulla vicenda che riguarda da vicino i lavoratori militari e civili del comprensorio “Pantano Danieli”, così come i residenti del quartiere Borgata.

Infatti ha premesso: “La notizia ci rassicura, dato che se le autorizzazioni sono state confermate, è naturale pensare che tutti i parametri previsti dalle vigenti normative sono rispettati“. E poi ha incalzato l’Amministrazione comunale: “Riteniamo che magari avremmo potuto ricevere tale informazione da chi abbiamo fin da subito coinvolto e che al tavolo della Conferenza dei servizi ha partecipato esprimendo parere favorevole, ovvero il Comune di Augusta, rappresentato per l’occasione dal neo nominato consulente ambientale“.

Nella giornata di ieri, presso il Palazzo di Città, si è tenuta la conferenza stampa sulla qualità dell’aria nel territorio augustano, relazionando sui dati rilevati dall’Arpa lo scorso anno. Il sindaco Di Pietro ha ribadito, come più volte espresso, l’attenzione dell’Amministrazione rispetto alle problematiche della qualità dell’aria e l’intenzione di agire in tutte le sedi opportune per salvaguardare la salute dei cittadini.

inserzioni

Segue la proposta operativa: “Riteniamo sia comunque necessario sollecitare la redazione del Piano regionale per la qualità dell’aria per allargare la scala degli inquinanti da monitorare; solo così si potranno effettivamente controllare e sanzionare in maniera puntuale le violazioni“. Sottolineando che dovrebbero essere gli enti preposti ad attivarsi per assicurare il controllo della qualità dell’aria in tutto il territorio comunale. E promettendo l’istituzione di una sezione apposita nel sito web del Comune per offrire trasparenza sui dati relativi alle emissioni.

Nel corso della conferenza stampa, il Sindaco torna sulla Conferenza dei servizi avente ad oggetto il rinnovo dell’autorizzazione alle emissioni relativo alle caldaie della ditta Maxcom dello scorso 2 settembre. Spiega: “La Maxcom ha tre punti di emissione all’interno del proprio impianto, due punti sono per gli impianti termici, ovvero le caldaie, trattati durante la suddetta Conferenza, il terzo punto invece è quello in cui sono convogliate le emissioni provenienti dall’impianto di trattamento di acque di sentina, quello che può generare sostanze odorigene, e che verrà trattato in sede di rilascio dell’Aua“.

Quindi l’Amministrazione si riserva in sede di Conferenza dei servizi per il rilascio della summenzionata Aua, acronimo che sta per “Autorizzazione unica ambientale”, la valutazione dello specifico punto di emissione dell’impianto Maxcom relativo al trattamento delle acque di sentina e degli scarichi a mare. Sarebbe previsto l’aggiornamento della Conferenza per il mese di ottobre.


archeoclubmegarahyblaea
In alto