Politica

Lanciata federazione civica “Per Augusta”, l’appello agli altri movimenti: “Unitevi a noi”

AUGUSTA – “Destinazione futuro” il titolo del congresso cittadino per sancire la federazione dei due movimenti civici “Cambiaugusta” e “Nessun dorma”, che si è tenuto ieri pomeriggio, venerdì 5 maggio, nell’elegante salone di Palazzo Omodei-Migneco. Si tratta della fusione, annunciata a fine marzo, con l’obiettivo delle prossime elezioni amministrative, dei suddetti gruppi politici presieduti rispettivamente da Marco Stella e Marcello Guagliardo, entrambi candidati sindaco nell’ultima tornata elettorale. All’incontro hanno presenziato, in qualità di ospiti, numerosi esponenti di altri movimenti politici e associazioni.

Moderatore della serata Alfredo Scalisi, che prima di dare avvio ai lavori ha introdotto Giorgia Giangrande, la quale ha deliziato i presenti con la lettura della fiaba I figli discordi di Esopo. A seguire, diversi interventi di saluto: dal capogruppo all’Ars di Sicilia Democratica Giambattista Coltraro ai consiglieri di opposizione Giancarlo Triberio, portavoce locale del Movimento democratici e progressisti, Angelo Pasqua e Biagio Tribulato, rappresentanti di “Attiva mente”, Salvatore Aviello, Enzo Canigiula di Forza Italia.

In qualità di commerciante è intervenuta Rosanna Scarcella, seguita da Giovanni Bonnici, coordinatore del più recente movimento “Facciamo squadra”. Poi, ancora per i saluti da parte degli ospiti, Enzo Inzolia, coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia, Andrea Timmonieri, del coordinamento cittadino di Forza Italia. Infine Enza Licciardello, presidente dell’associazione onlus “La casa dei randagi”, preceduta dall’intervento dell’ex candidato sindaco Nicky Paci.

Quindi, si è aperto il vero e proprio congresso fondativo della federazione politica, che nel nuovo simbolo ingloba i due movimenti e reca l’hashtag “Per Augusta“. Il compito di presentare i punti principali del documento programmatico firmato dai due movimenti è spettato a Marco Meloni, giovane ingegnere autore tra l’altro del progetto per il campo sportivo nell’ex zona container. Sei i focus fondamentali: ambiente e salute pubblica, con la proposta di “uno sportello ambientale che possa monitorare lo stato di salute del territorio e la dotazione da parte del Comune di un registro tumori”; pianificazione urbanistica per favorire piani attuativi e recupero del centro storico; iniziative per aumentare occupazione lavorativa e sostenere alle piccole e medie imprese; incremento politiche sociali; sviluppo del porto e tutela del mare; cultura e sport.

Rosy Messina, maestro della Corale Euterpe, referente di “Nessun dorma”, ha posto in risalto l’importanza della nascita di nuove realtà associative e la concessione all’utilizzo di strutture comunali per il rilancio degli aspetti culturali e artistici del territorio. “Per ripartire dall’arte e dalla cultura la chiave di volta determinante è il contributo del nostro tenore Marcello Giordani, perché crede nelle potenzialità di questa terra che può ancora offrire”, ha sostenuto Rosy Messina, sottolineando i diversi eventi artistici proposti e organizzati dal tenore. “Siamo convinti che non prendersi cura del centro storico significa privarlo della sua parte più autentica, del suo cuore e delle sue radici”, ha quindi aggiunto.

È venuto il turno di Giuseppe Di Mare, consigliere di opposizione e già lo scorso settembre promosso da Stella come futuro candidato sindaco, ha infatti dichiarato che fra gli obiettivi principali della nuova federazione ci sono “il rilancio della città e cominciare a creare a un’alternativa di governo seria, credibile e professionale rispetto al nulla di quello che c’è in questo momento”.

A seguire l’intervento di Marcello Guagliardo, il quale, paragonando Augusta all’araba fenice, ha detto che “l’unica soluzione affinché Augusta rinasca dalle sue ceneri le forze sane di questa città si uniscano“, spingendosi oltre con un invito generale: “Suggelliamo questo congresso federativo invitando tutti gli altri movimenti a unirsi a noi”.

A margine del congresso, Marco Stella ha ricordato i suoi trent’anni di attivismo politico, ribadendo l’invito del tenore ed evidenziando l’importanza della unione di tutti i movimenti cittadini al di là dell’appartenenza ideologica.

La manifestazione si è conclusa con l’elezione per acclamazione di Roberto Meloni, quale presidente onorario della federazione, e la riconferma di Marco Stella e Marcello Gagliardo quali coordinatori dei rispettivi movimenti.


getfluence.com
In alto