Sport

Promozione, batosta per il Megara a Ragusa, occasione di riscatto con il Dagata

AUGUSTA – Batosta oltre misura nella prima trasferta stagionale del Megara, valida per la seconda giornata della stagione 2016/2017 del campionato di Promozione, girone D. I neroverdi, sotto un sole cocente, perdono male a Ragusa contro i padroni di casa del Città di Ragusa per 5 a 0.

Gli undici neroverdi guidati da mister Migneco recuperano gli squalificati del primo turno Marziano, Micieli e Giliberto e si presentano con la formazione tipo, con l’allenatore che può tornare al modulo 3-5-2 di inizio stagione.

Parte bene il Megara, che va subito vicinissimo al gol con Di  Mauro, ma da questo momento diventa un monologo dei padroni di casa, apparsi di categoria superiore ed accreditati per la vittoria finale del campionato. Nei primi 10 minuti il Ragusa già si trova in vantaggio per 2 a 0, con la doppietta di Nicola Arena, autore di una prestazione superlativa.

La ripresa vede il Megara con Maglitto in campo al posto di Strano, ma la musica non cambia ed è sempre il Ragusa che fa la partita con un insieme di manovre ben orchestrate da Bonarrigo. Il 3 a 0 arriva su svarione difensivo a seguito di un calcio d’angolo, di cui approfitta Vindigni. Il calcio di rigore di Bonarrigo e un diagonale preciso di Vitale fissano il 5 a 0 finale, sicuramente risultato eccessivo e pesante ma che evidenzia la differenza dei valori in campo.

A fine partita mister Migneco ha commentato: “Non ne facciamo un dramma, siamo una squadra giovane che si allena da poco insieme. Le due squadre oggi in campo sono state costruite per traguardi diversi: il Città di Ragusa è una grande squadra a cui vanno i miei complimenti, costruita per vincere il campionato. Noi dobbiamo lottare per ottenere il prima possibile la salvezza e, limando qualche errore, sono sicuro che ci riusciremo”.

Domenica prossima è prevista la terza gara di campionato ed il Megara giocherà ancora in trasferta, a Catania contro il Dagata.


getfluence.com
In alto