News

Sea Watch, presidio a Siracusa per chiedere lo sbarco dei 47 migranti. Presente don Prisutto [Video]

AUGUSTA – Una manifestazione colorata e pacifica. In circa trecento, stamani sulla costa di contrada Stentinello, a Siracusa, hanno fatto sentire la loro vicinanza ai 47 migranti a bordo della Sea-Watch 3, nave della ong tedesca “Sea Watch” battente bandiera olandese, per il secondo giorno alla fonda nella baia di Santa Panagia.

Per i migranti a bordo, tra cui a quanto pare 13 minori, tutti soccorsi il 19 gennaio in area Sar di responsabilità libica, non è arrivata dalle autorità nazionali l’autorizzazione allo sbarco, oggetto in queste ore di una disputa politica tra il governo giallo-verde e quello olandese. Quindi questa mattina i manifestanti hanno chiesto a gran voce lo sbarco.

Il sit-in è stato organizzato da una ventina di associazioni no profit. Tra i presenti anche il sindaco di Siracusa, Francesco Italia, che poche ore prima al nostro microfono ha lanciato un nuovo appello per l’accoglienza (vedi dichiarazione), e il suo vicesindaco Giovanni Randazzo, l’arciprete di Augusta, don Palmiro Prisutto (intervistato nel servizio), noto per le sue battaglie contro l’inquinamento della zona industriale, oltre ai rappresentanti di Save the children. Presenti anche le sigle sindacali.

Ecco il servizio video.


inserzioni inserzioni
In alto