Cronaca

Augusta, aggressione al pronto soccorso: finisce in carcere il giovane augustano

AUGUSTA – Finisce in carcere il giovane augustano che, lo scorso sabato mattina, avrebbe aggredito un infermiere e un operatore socio-sanitario al pronto soccorso di Augusta.

Al “Muscatello” erano intervenuti i carabinieri, che hanno identificato il 29enne augustano, risultato pregiudicato, e, su disposizione del magistrato di turno, eseguito la misura cautelare in carcere, traducendolo nella casa circondariale di Cavadonna.

Secondo la ricostruzione della vicenda fornita dai militari, il giovane, dopo un incidente autonomo in scooter, si era recato all’ospedale cittadino. Poi, “i sanitari, visti i lievi traumi riportati dall’uomo a cui è stato assegnato il “codice verde”, hanno messo in coda il soccorso poiché erano in atto ben più gravi interventi“.

Infine l’uomo, “invece di aspettare pazientemente il suo turno, ha inveito contro i due sanitari in servizio prendendoli a pugni“, procurando loro lesioni lievi per le quali hanno ricevuto la prognosi rispettivamente di 2 giorni (l’infermiere) e 5 giorni (l’ausiliario).

Nelle ventiquattr’ore successive all’episodio, sono stati numerosi gli attestati di solidarietà al personale sanitario, dal sindacato della Fp Cisl Ragusa Siracusa, dal commissario straordinario dell’Asp di Siracusa, come dal presidente dell’Ordine dei medici di Siracusa e dal sindaco di Augusta.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto