News

Augusta, Covid, superata soglia dei duecento contagiati (207). Restrizioni in vigore e paventate

AUGUSTA – Salgono ancora gli attuali positivi al Covid-19 nel territorio comunale: sono 207, otto più del dato divulgato dal Comune ieri l’altro. Crescono, seppure di poche unità, anche gli augustani ospedalizzati, che al netto dei guariti avrebbero raggiunto la decina, ricoverati nei diversi reparti Covid degli ospedali della provincia. Un trend simile a quello di fine gennaio, che portò fino al picco “storico” dei 222 contagiati registrato il 29.

Dal 19 marzo scorso per tutte le scuole è sospesa l’attività didattica in presenza, proprio perché l’autorità sanitaria stimava possibile tale incremento, come reso noto dal sindaco Giuseppe Di Mare quando ha emanato l’ordinanza numero 6, efficace fino a giovedì 1 aprile. Un’ordinanza che, ricordiamo, rispetto alla vigente “zona arancione” regionale dispone la chiusura di parchi giochi pubblici e biblioteca comunale (unico spazio culturale pubblico che sarebbe rimasto fruibile nonostante la “zona arancione”). E che prescrive un generico divieto di assembramento in piazze, larghi, o simili (in realtà misura di contenimento sanitario già prevista in “zona gialla” e meno restrittiva del divieto di stazionamento disposto dal sindaco lo scorso gennaio).

Rispetto alla paventata ipotesi di istituzione della “zona rossa” nel comune di Augusta, bisogna precisare che, al di là della soglia da incidenza cumulativa settimanale (valore di 86 su 34,5 mila abitanti) rapportata al trend dallo scorso 12 marzo, è prerogativa del presidente della Regione a seguito di parere non vincolante del sindaco e certificazione dell’Asp. Comunque è noto (decreto-legge del 13 marzo) che da sabato 3 (sabato Santo) a lunedì 5 aprile (Pasquetta) tutta Italia sarà in “zona rossa” tornando di fatto a un lockdown generale.

Nel weekend in corso è sospeso il servizio di tamponi rapidi gratuiti presso il drive through Difesa allestito a Punta Izzo dalla Marina militare in collaborazione con l’Asp, riprendendo l’attività lunedì 29 marzo. Tra ieri e oggi, esclusivamente per i cittadini convocati dall’Asp e di rientro da fuori regione, i test anti-Covid vengono effettuati nella tenda pre-triage (nella foto di repertorio in copertina, ndr) dinanzi al pronto soccorso dell’ospedale “Muscatello”.


In alto