Pubblicità elettorale

News

Augusta, crisi idrica Isola, l’amministrazione annuncia “disservizi temporanei” e un pozzo “di riserva”

AUGUSTA – “L’erogazione di acqua nel centro storico si regolarizzerà nelle prossime ore“, rende noto il Comune sul canale “Telegram” oggi intorno alle 17,30, a seguito della giornata di ieri con nuovi casi di acqua torbida e rubinetti a secco nell’Isola. E sempre questo pomeriggio l’amministrazione, attraverso una comunicazione social divulgata dall’assessore ai Lavori pubblici, Roberta Suppo (attribuita anche al sindaco e al dirigente del settore), ammette possibili “disservizi temporanei che gli uffici stanno monitorando e, via via, risolvendo” e annuncia che “in previsione dell’ampliamento del rifornimento idrico si sta già lavorando per la realizzazione di un nuovo pozzo“.

Già la nota dell’Asp (Uos Siav e Sian del Distretto di Augusta) datata 11 febbraio, a seguito della quale il sindaco ha deciso la revoca dell’ordinanza di non potabilità 110 giorni dopo, aveva messo nero su bianco alcune criticità. Si parlava infatti di problematiche che “continuano a compromettere una definitiva stabilità della qualità dell’acqua emunta dal pozzo“, nonostante la recente riqualificazione, sottolineando che “occorre gestire l’alto rischio di questo pozzo indispensabile alla fornitura di acqua destinata ad uso umano al Centro storico“.

Il sindaco Cettina Di Pietro, in risposta ai nostri quesiti in merito, ha anticipato la comunicazione odierna: “Stiamo lavorando per adeguarci alle prescrizioni indicateci dall’Asp, ivi compreso la possibilità di realizzare un ulteriore pozzo “di riserva”“. E ha aggiunto: “Ci scusiamo ancora una volta per il disagio arrecato ai cittadini ma ribadiamo che abbiamo sanato un problema segnalato per la prima volta nel 2009 e su cui nessuno, prima di noi, aveva posto attenzione“.

I nuovi disservizi idrici nella giornata di ieri, a soli due giorni dal ritorno della potabilità, hanno destato ulteriore preoccupazione tra residenti ed esercenti. Nel primo pomeriggio di ieri il Comune aveva reso noto sinteticamente che erano “in atto verifiche tecniche all’impianto” del pozzo dei giardini pubblici oggetto dei recenti lavori di re-incamiciatura, riattivando per le eventuali emergenze idriche il servizio autobotti (nella foto di repertorio in copertina).

inserzioni

Quindi, nel pomeriggio di oggi, la comunicazione dell’imminente ripristino dell’erogazione idrica, facendo sapere che il 14 febbraio “sono state avviate una serie di verifiche tecniche finalizzate al monitoraggio della stabilità dell’acqua erogata dal pozzo dei giardini pubblici, intervallate da operazioni di lavaggio dello stesso” e che “per le prossime verifiche tecniche verrà data tempestiva comunicazione“.


scuolaopenday
In alto