Politica

Augusta, due consiglieri di maggioranza verso la Lega. In visita con Vinciullo e l’eurodeputata Tardino al “Muscatello”

AUGUSTA – La Lega per Salvini premier, con il nuovo responsabile provinciale Enzo Vinciullo, fa prove tecniche di approdo nel consiglio comunale di Augusta. Lo concretizzerà attraverso una “federazione” ormai definita con il movimento civico “Noi per Augusta“, resa pubblica in occasione del sopralluogo odierno dell’eurodeputata agrigentina Annalisa Tardino all’ospedale “Muscatello”. In prima linea infatti, insieme a Vinciullo e Tardino, i due consiglieri comunali Maria Grazia Patti e Salvo Serra facenti parte della maggioranza che sostiene l’amministrazione Di Mare.

Il movimento civico guidato da Rosario Salmeri, già assessore comunale poi candidato a sindaco nel 2008, fu costituito poco meno di due anni fa, in dissenso con la gestione locale del partito di Salvini di cui i promotori facevano parte. Alle scorse elezioni amministrative, “Noi per Augusta” ha partecipato insieme ad altre forze politiche alla costituzione della lista “Civica per Augusta“, a sostegno del candidato a sindaco Gulino.

È Salmeri a confermare la nuova svolta politica, anche a nome dei due consiglieri di riferimento: “Stiamo iniziando un percorso di avvicinamento alla Lega, grazie ad Enzo Vinciullo e alla nuova verve del partito con Nino Minardo (deputato modicano, neo segretario regionale della Lega, ndr). Condividiamo questa nuova impronta regionale della Lega, cercando di aggregare tutte le aree moderate di centrodestra. Stiamo pensando a un avvicinamento, inizialmente, con un patto federativo“.

Porte spalancate dall’ex parlamentare regionale Vinciullo, che in risposta alle nostre domande afferma: “C’è un provvedimento da parte del segretario nazionale che mi nomina responsabile provinciale. Nella stessa nomina è prevista la decadenza di tutti gli incarichi che erano stati concessi fino ad adesso. Siamo una famiglia, stiamo cercando di integrarci fra le varie componenti. Poi dovrò procedere alle nomine“. E in merito alla riorganizzazione del partito ad Augusta dice: “Tutto verrà fatto in maniera democratica, tutto concordato e condiviso. L’armonia regnerà anche nella Lega“.

Per Salmeri si tratterebbe di un ritorno alla Lega dopo la parentesi da dirigente locale, per quasi un semestre nella prima parte del 2019, quando venne presentato da Massimo Casertano, l’allora commissario cittadino e poi candidato a sindaco, anch’egli presente questo pomeriggio all’iniziativa al “Muscatello”.

In merito al suo primo sopralluogo all’ospedale di Augusta, l’eurodeputata Tardino, dinanzi al direttore sanitario del nosocomio Antonio La Ferla, ha concluso: “Vogliamo dimostrare che l’Europa non è solo a Bruxelles ma anche in queste strutture. La mia visita qui è testimonianza che c’è un impegno da parte nostra per portare le istanze dei nostri cittadini e della rete ospedaliera a Bruxelles“.

(Nella foto di copertina, da sinistra: Salvo Serra, Rosario Salmeri, Maria Grazia Patti, Annalisa Tardino, Enzo Vinciullo, Massimo Casertano)


In alto