Pubblicità elettorale

News

Augusta, emergenza alimentare, concluse attività in sinergia del “tridente” del volontariato. Cri distribuisce 20 voucher

AUGUSTA – Si sono concluse la scorsa settimana le attività in sinergia per fronteggiare l’emergenza alimentare da Covid-19, promossa, sin dalla “Fase 1” tramite un protocollo d’intesa, da parte del “tridente” del volontariato locale che ha visto impegnati Croce rossa italiana – comitato di Siracusa gruppo di Augusta, Misericordia di Augusta e Fondazione Catalano onlus.

Il “tridente”, con centro operativo unico nella sede della Misericordia in via Gramsci, collaborando con le otto Caritas locali, altre associazioni e avvalendosi dei “carrelli sospesi” istituiti da diverse attività commerciali, ha assistito materialmente e con costanza le famiglie disagiate augustane durante le varie fasi dell’emergenza pandemica. A fine marzo venne siglato infatti il protocollo d’intesa dalla fraternita Misericordia di Augusta, di cui è governatore Marco Arezzi, dalla Croce rossa italiana – comitato di Siracusa, presieduto da Francesco Messina, e dalla Fondazione “Famiglia Giuseppe Catalano” onlus, di cui è direttore Federico Tinnirello.

A conclusione delle attività in sinergia, il comitato aretuseo della Croce rossa ha fatto pervenire in città 20 voucher da destinare a famiglie bisognose del territorio, donati alla stessa Croce Rossa dalla Sisa e distribuiti direttamente dalle volontarie, Emanuela Pizzo ed Enza Chilardi (nella foto di copertina), appartenenti al direttivo del comitato di Siracusa in rappresentanza del presidente provinciale Francesco Messina.

Il referente locale della Croce Rossa, Biagio Tribulato, rendendo nota quest’ultima donazione, afferma: “Ringrazio tutti i volontari che si sono spesi in questi mesi e continuano a farlo per gli altri, la collaborazione e la disponibilità dei volontari di Misericordia e della Fondazione Catalano onlus, dei referenti delle Caritas della città, di tutte le attività commerciali che hanno istituito il carrello solidale per supportare chi purtroppo è stato economicamente colpito dalla pandemia in maniera acuta. Con il presidente Francesco Messina – annuncia – stiamo organizzando un modello di rete con tutto il mondo del volontariato territoriale per creare un punto permanente di ascolto a favore di quella parte della popolazione più vulnerabile, per poter svolgere sempre più significativamente il nostro servizio tra la gente“.


scuolaopenday
In alto