Eventi

Augusta, Intercultura, infopoint sabato sul bando di concorso per studiare all’estero

AUGUSTA – Anche quest’anno l’associazione Intercultura ha pubblicato il bando di concorso per i programmi di mobilità scolastica internazionale che prevedono partenze dall’estate 2022. Le iscrizioni alle selezioni, non vincolanti per la futura partecipazione, scadranno il 10 novembre 2021.

I volontari del Centro locale di Intercultura Augusta, presieduto da Brigida Stano, per far conoscere agli studenti e ai loro genitori del territorio di competenza (Augusta-Lentini-Carlentini) le opportunità esistenti, hanno organizzato uno sportello informativo. Il primo appuntamento è per sabato 9 ottobre dalle ore 18 alle 20 nel Centro Caritas (base scout) nei pressi di piazza Unità d’Italia. Per consentire l’accoglienza assicurando il prescritto distanziamento interpersonale, l’organizzazione prevede la partecipazione di un solo genitore per ogni studente interessato.

I volontari spiegheranno anche le modalità per richiedere una borsa di studio. Infatti Intercultura, “in quanto associazione di volontariato senza scopo di lucro – si legge nella nota del Centro locale – da sempre mira ad avere un impatto sociale forte sulla nostra società, attraverso centinaia di borse di studio, che provengono da un fondo proprio e dalle donazioni liberali di aziende, enti e fondazioni“.

Intercultura è un’associazione di volontariato senza scopo di lucro, presente in 159 città italiane tra cui Augusta e in 65 Paesi di tutti i continenti, attraverso la sua affiliazione all’Afs (American field service) e all’Efil (European federation for intercultural learning). Ha statuto consultivo all’Unesco e al Consiglio d’Europa e collabora ad alcuni progetti dell’Unione europea. L’associazione promuove, organizza e finanzia scambi ed esperienze interculturali, inviando ogni anno centinaia di ragazzi delle scuole secondarie a vivere e studiare all’estero e accogliendo in Italia altrettanti giovani di ogni nazione che scelgono di arricchirsi culturalmente, trascorrendo un periodo di vita nelle famiglie e nelle scuole italiane. Ciò al fine di favorire l’incontro e il dialogo tra persone di tradizioni culturali diverse e aiutarle a comprendersi e a collaborare in modo costruttivo.

(Nella foto di repertorio in copertina: volontari e studenti borsisti di Intercultura Augusta)


In alto