News

Augusta, nella chiesa di Brucoli consacrati altare e ambone donati dal Kiwanis, ricordando Marcello Giordani

AUGUSTA – Alle 6 del pomeriggio di sabato 5 ottobre era già gremitissima la chiesa di San Nicola a Brucoli per il solenne pontificale, animato dalla splendida corale della parrocchia, durante il quale l’arcivescovo di Siracusa, Salvatore Pappalardo ha consacrato il nuovo altare e il nuovo ambone di marmo, costruiti dal maestro artigiano Accardo, su progetto dell’architetto Sebastiano Gulino, presidente del Kiwanis club, cui il parroco, Francesco Antonio Trapani, si è rivolto perché il club si facesse carico del “servizio” di sostituire i vecchi manufatti lignei con questi nuovi, per rendere lustro maggiore all’unica chiesa di Brucoli.

Nella sua breve omelia, dopo la suggestiva cerimonia della consacrazione, l’arcivescovo ha sottolineato il valore fondamentale dell’altare in un tempio cattolico, essendo l’altare il simbolo del sacrificio di Cristo, e, con il sorriso sulle labbra, ha concluso che da questo momento la chiesa dedicata a San Nicola non ha nulla da invidiare alle basiliche romane. Pappalardo ha concelebrato, ovviamente, con il parroco Trapani e con il giovane sacerdote di Brucoli, Salvatore Savaglia, oggi parroco a Floridia.

È stato ricordato don Antonino Terzo, per molti anni parroco a Brucoli, che era stato invitato alla cerimonia, scomparso pochi giorni fa, a causa di una malattia. Tre ore prima dell’inizio della liturgia, alle tre del pomeriggio, è scomparso, per un infarto fulminante, il tenore Marcello Guagliardo-Giordani, socio del Kiwanis, che, grazie ai suoi concerti, aveva contribuito a raccogliere fondi per la realizzazione dell’iniziativa. Sebastiano Gulino ha ringraziato chi ha sostenuto il club in questa circostanza: quando, commosso, ha fatto il nome di Marcello Guagliardo, che ha proprio a Brucoli aveva fondato l’accademia artistica Yap, l’applauso è “scoppiato” spontaneo, lungo e affettuoso.

Giorgio Càsole


nuovaacropoli nuovaacropoli
In alto