News

Augusta, ristori Covid comunali, Cca concorda riunione tecnica entro marzo. Sindaco: “Stiamo approfondendo”

AUGUSTA – A seguito dell’intervento sulla stampa della Cna di Augusta e dell’incontro col sindaco dei vertici provinciali e locali di Confcommercio, anche il Comitato commercianti Augusta (Cca) si esprime sulle prospettive per i ristori Covid comunali dopo che il regolamento comunale “Cura Augusta 2.0” è stato approvato e poi annullato dall’attuale maggioranza consiliare. Ciò a causa, come rilevato dal responsabile di settore, della impossibilità di quantificare le somme residue del precedente bando pubblico (inizialmente stimate in 700 mila euro) e in attesa di esitare tutte le istanze tra cui alcune richieste di riesame.

La realtà associativa che conta oltre settanta esercenti dell’Isola, interviene attraverso una nota a margine dell’incontro tenuto lo scorso 9 febbraio a palazzo di città con il sindaco Giuseppe Di Mare, l’assessore al commercio Rosario Costa e il presidente del consiglio comunale Marco Stella. A guidare la delegazione del Cca il presidente Giancarlo Greco, che una decina di giorni prima aveva indirizzato a questi ultimi una “richiesta urgente di incontro per difficoltà causa Covid delle partite Iva di Augusta”.

Il Presidente del Cca in questa riunione coadiuvata dalla neo vice presidente Elena Cimino ha chiesto, a prescindere dai problemi tecnici che si sono verificati nell’attuare il Cura Augusta 2.0, quali sono le soluzioni e le volontà dell’Amministrazione comunale volte a risolvere tali problematiche e riorganizzare gli aiuti economici promessi ai commercianti“, si apprende dalla nota del Comitato.

L’Amministrazione, nella persona dell’Assessore al Commercio – fa sapere il Comitato – ha spiegato che fino a quando non saranno risolti tutti i ricorsi presentati, non sarà possibile quantificare la cifra esatta da destinare ai ristori in oggetto“.

L’Amministrazione comunale e il Comitato commercianti di Augusta hanno siglato un impegno per il futuro confermando una nuova e più proficua collaborazione. In conclusione Sindaco e Presidente Cca – si legge ancora nella nota del Comitato – hanno concordato una riunione tecnica, per pianificare le modalità e le erogazioni degli aiuti economici dopo la risoluzione di tutti ricorsi, presumibilmente nel mese di marzo, ed in quell’occasione si potrà conoscere la cifra esatta che verrà destinata ai ristori del Cura Augusta 2.0″.

Tempistica per la riprogrammazione dei ristori Covid comunali su cui il sindaco Giuseppe Di Mare, raggiunto dalla nostra Redazione, si è limitato a dire: “Stiamo approfondendo la tematica con gli uffici preposti, così come abbiamo detto alle associazioni“.

(Nella foto di repertorio in copertina: il primo incontro tra una delegazione del Comitato commercianti Augusta e il neo sindaco Giuseppe Di Mare, lo scorso novembre)


In alto