News

Augusta, si chiude anno “accademico” Unitre. Premiati studenti vincitori del concorso a tema

AUGUSTA – Cerimonia di chiusura dell’anno “accademico” per l’Unitre di Augusta, lo scorso 30 maggio, nell’aula magna dell’istituto superiore “Arangio Ruiz”. Dopo la rituale apertura con la preghiera di San Francesco tratta dal Cantico dei cantici, ha preso la parola un commosso presidente, Pippo Caramagno, che ha voluto ricordare come i valori fondanti l’associazione, cioè cultura, umanità e solidarietà, siano stati in questi ultimi ventuno anni sostegno e scopo permanente delle attività unitrine, compiute sempre con entusiasmo e impegno. Un impegno di natura culturale, con le lezioni settimanali, umanistico e solidale, che ha visto sorgere un nuovo progetto di solidarietà verso chi è solo e magari vive in una casa di riposo.

Il vicepresidente del sodalizio, Salvo Cannavà ha tracciato un dettagliato excursus sulle varie attività svolte dall’associazione Unitre di Augusta in questo anno “accademico” 2018/2019. Un’agenda ricca di impegni con incontri in aula aventi oggetto diverso. Si è soffermato a parlare dei laboratori attivati, quali il laboratorio sociale di conversazione e condivisione di vita, il laboratorio di arte e pittura, la corale, il laboratorio di musica e canto, il laboratorio di recitazione, il corso di computer e il laboratorio di giochi da tavolo, in particolare il burraco.

Quindi la professoressa Anna Lucia Daniele, in qualità di responsabile dei corsi culturali, ha tenuto a ringraziare i venticinque docenti che quest’anno hanno impreziosito il ricco programma di lezioni donando il loro sapere. Oltre alle materie tradizionali che da sempre riscuotono grande successo tra i soci, tra le quali letteratura, storia, filosofia, medicina, arte, astronomia, novità di quest’anno sono state geologia, educazione finanziaria e incontro con il cinema.

Al centro della serata, in particolare, il concorso a tema per gli alunni dell’ultimo triennio delle scuole superiori della città, il Liceo “Megara” e l’Istituto superiore “Arangio Ruiz”, presentato dalla consigliera Unitre, Giovanna Fraterrigo.

inserzioni

Quest’anno, il concorso ha avuto come titolo “Essere cittadini oggi”. Articolato sempre in quattro incontri a tavola rotonda, moderati da Salvo Cannavà, ha visto alternarsi otto docenti-relatori (Giovanna Fraterrigo e don Salvo Nicosia, Rosanna Bellistri e Chiara Lanzirotti, Antonella Aprile e Francesco Cannavà, Filippo Tringali e Patrizia Maiorca) che, tra il 6 dicembre e il 21 marzo scorsi, si sono passati il testimone affrontando i rispettivi temi di competenza.

Un concorso che è giunto alla sua settima edizione e che vede, come partner dell’Unitre, la Sonatrach Raffineria Italiana, in continuità con le due edizioni sponsorizzate dalla Esso Italiana. Un partenariato non solo di natura economica, come ha sottolineato il responsabile delle relazioni esterne Salvatore Bella, ma di condivisione di idee, progetti e valori. Bella ha anche precisato come sia importante per i giovani “approfittare” delle sollecitazioni esterne per formarsi, per gettare le basi per il loro futuro e ha portato loro l’esempio dell’attuale giovane amministratore delegato di Sonatrach, presente alla serata, Rosario Pistorio, il quale ha poi rivolto ai giovani l’augurio di poter raggiungere nella vita vette sempre più alte, sia professionalmente che socialmente e umanamente, senza mai tirarsi indietro davanti alle difficoltà.

Il concorso, ha precisato la responsabile per l’Unitre, Anna Lucia Daniele, rientra nel Piano triennale dell’offerta formativa (Ptof) dei due istituti scolastici e ha per gli alunni validità ai fini dell’attribuzione del credito scolastico in sede degli scrutini finali. La docente ha proceduto alla proclamazione degli studenti vincitori e i dirigenti Sonatrach, insieme al presidente e vicepresidente Unitre, hanno premiato i ragazzi consegnando loro una pergamena ricordo e il premio in voucher di viaggio di importo differenziato in base alla posizione in graduatoria.

Si riportano di seguito le due distinte graduatorie. Per l’Istituto di istruzione superiore “Arangio Ruiz“: 1° premio a Giovanni Maiorca della 4ªCL, 2° premio a Irene Gennuso della 5ªBL, 3° premio ad Anna Di Franco della 4ªAL; attestati di merito a Luigi Pizzulli della 5ªBL, Marika Dollero della 5ªAL, Daniela Morello della 5ªAT e Virginia Aviello della 5ªCL. Per il Liceo “Megara“: 1° premio ad Alessia Mituri della 4ªAS, 2° premio a Giuseppe Ferro della 4ªAC, 3° premio a Gabriele Ottavio Enrico Di Grande della 3ªAS; attestati di merito a Carlotta Gallo della 4ªAC, Marika Patania della 3ªBS e Mohammed Alì Balde della 3ªBL.

Anche quest’anno, alla terza edizione, è stato realizzato il Quaderno “Semi di umanità” con lo stesso titolo del progetto, contenente il testo integrale delle otto relazioni dei docenti delle tavole rotonde e il testo dei temi premiati. Una copia della pubblicazione è stata donata a tutti i presenti.


scuolaopenday
In alto