News

C’è un augustano dietro la stagione stellare del Real Madrid di Ancelotti

AUGUSTA – C’è anche Augusta e con un ruolo affatto marginale nei successi stellari ottenuti dal Real Madrid allenato da Carlo Ancelotti nella stagione calcistica europea, non ancora conclusa. Nello staff tecnico dei “blancos”, al seguito di Antonio Pintus, si distingue infatti il giovane preparatore atletico augustano Giuseppe Bellistri.

Se il Real Madrid ha vinto aritmeticamente la Liga con ben quattro giornate di anticipo (non gli accadeva dal 1990), oltre alla Supercoppa di Spagna conquistata a gennaio, se ha sovvertito i pronostici in Champions league essendo in corsa nella semifinale di ritorno contro il Manchester City (in programma la sera del prossimo 4 maggio), una parte del merito è certamente attribuibile all’augustano.

Bellistri ha dalla sua la grande esperienza acquisita in Italia, in particolare con i cinque anni all’Inter, uno nella qualità di preparatore delle giovanili e quattro della prima squadra, al fianco di allenatori del calibro di Roberto Mancini, Frank De Boer, Luciano Spalletti, Antonio Conte e Stefano Pioli, che lo vuole con sé per la sua seconda stagione al Milan. Quindi, la scorsa estate, la chiamata alla corte di Carlo Ancelotti appena tornato al Real Madrid. Un sodalizio che ha portato bene anche al mister emiliano, che qualche giorno fa è diventato il primo allenatore nella storia a vincere il campionato in Serie A, Premier league, Liga, Bundesliga e Ligue 1, ovvero i top 5 campionati europei.

Prima di queste esperienze ai vertici, nel percorso di formazione di Giuseppe Bellistri, vanno ricordate la laurea triennale in Scienze motorie conseguita all’università di Catania, la laurea magistrale in Scienza, tecnica e didattica dello sport presso l’università di Milano, poi una borsa di studio per il dottorato in Ricerca biomedica integrata. Proprio nel capoluogo meneghino, al fine di mantenersi agli studi, comincia a lavorare per alcune scuole calcio dilettantistiche. La svolta arriva quando l’allenatore Massimo Brambilla lo chiama come preparatore atletico del settore giovanile del Novara, quindi la grande occasione nel settore giovanile dell’Inter nel 2015.

Bellistri resta legato alla sua città natale, dove tra l’altro lo scorso ottobre è tornato, nell’aula magna dell’Istituto superiore “Arangio Ruiz”, per un emozionante incontro con gli studenti augustani.


In alto