Sport

Prima categoria, lo Sporting Augusta vola: numeri e striscia da record

AUGUSTA – Lo Sporting ha fatto tris, domenica scorsa contro il Tutta San Gregorio, con la doppietta del bomber Ilardo a decretare il successo interno per 2-1. Una gara che alla vigilia non presentava particolari insidie, ma che i neroverdi hanno dovuto affrontare con una formazione ridimensionata da infortuni e squalifiche, centrando la terza vittoria su tre giornate e conquistando la vetta solitaria della classifica.

Aldo Busso, classe '97, centrocampista augustano dello Sporting tra i protagonisti di questo inizio stagione

Aldo Busso, classe ’97, centrocampista augustano dello Sporting tra i protagonisti di questo inizio stagione

Senza Indelicato, Benigno, Cannavò, Cardile, Gimmy Russo, e con D’Amore e Corallo acciaccati, la squadra ha faticato a trovare l’assetto giusto. Mentre, tra le note liete di questo inizio stagione, si è distinto il giovanissimo centrocampista augustano Busso.

Il mister Zarbano ha dovuto inventare una formazione inedita – spiega il direttore generale Giovanni Di Modicaper via dei numerosi giocatori indisponibili. Averla portata a termine con un successo ci consente di proseguire nel nostro cammino e di programmare con serenità i prossimi impegni. In settimana verificheremo le condizioni degli acciaccati e prepareremo la prossima gara con l’Aci S. Filippo”.

inserzioni

L’allenatore neroverde, da quando è arrivato, ha collezionato quattro successi su quattro, ma i risultati non lo soddisfano e pretende sempre il massimo dai suoi giocatori.

È giusto che il mister chieda ai ragazzi prestazioni secondo i propri standard di rendimento – spiega il diesse Luca Fornaciari -, anche perché abbiamo giocatori che hanno potenzialità superiori a quello che sinora hanno mostrato: la condizione atletica però li penalizza e nelle prossime settimane Zarbano lavorerà per aumentare gradatamente il livello di preparazione. Se dovessimo esprimere un giudizio su questo tema, diciamo che siamo ancora al di sotto del cinquanta per cento del rendimento fisico”.

Intanto lo Sporting, contro il San Gregorio, ha allungato la serie positiva interna, portandola a 21 gare casalinghe senza sconfitte. Dall’inizio della propria giovane storia, dal 2014, i neroverdi non hanno mai perso in casa, collezionando 17 vittorie e 4 pareggi, con 59 gol all’attivo e 18 al passivo.

Un record che speriamo di conservare più a lungo possibile“, conclude Fornaciari.


scuolaopenday
In alto