News

Augusta, il direttore marittimo della Sicilia orientale torna in visita alla Capitaneria di porto

AUGUSTA – Visita del direttore marittimo della Sicilia orientale, contrammiraglio Giancarlo Russo, alla Capitaneria di porto – Guardia costiera di Augusta, nella giornata di ieri, nel contesto delle periodiche ispezioni che il comando di zona marittima sovraordinato effettua alle Capitanerie di porto dipendenti. Ad accoglierlo il comandante della locale Capitaneria, capitano di vascello Antonio Catino, un mese e mezzo dopo la recente visita a stagione balneare in corso. Come da protocollo, Russo e Catino si sono innanzitutto recati al palazzo di città (vedi foto di copertina, ndr).

Nell’occasione, il sindaco Giuseppe Di Mare, affiancato dall’assessore alle Politiche portuali, Tania Patania, ha esternato sentimenti di riconoscenza per l’operato della Guardia costiera di Augusta, a tutela della sicurezza del porto e della navigazione, a salvaguardia della vita umana in mare e a presidio della legalità in materia di polizia marittima e ambientale, sottolineando in una nota a margine che “è stato un importante momento per ribadire, ancora una volta, il ruolo centrale del Porto di Augusta quale volano per lo sviluppo della città e ringraziare il capitano Catino per quanto fatto nei giorni scorsi durante l’improvviso maltempo che si è abbattuto sulla nostra città“. La Capitaneria ha infatti coordinato, nel pomeriggio del 5 ottobre, i servizi tecnico-nautici per mettere in sicurezza il porto Megarese e, tra l’altro, precettato piloti, rimorchiatori del porto, ormeggiatori e barcaioli per soccorrere una petroliera pericolosamente spinta dal forte vento verso la diga foranea.

A seguire, il contrammiraglio Russo ha fatto visita, come da cerimoniale militare, al comandante Marisicilia, contrammiraglio Andrea Cottini, nella base di Terravecchia, dove ha ricevuto rassicurazioni sulla “piena operatività del porto in perfetta sintonia fra le peculiarità militari che gli sono proprie e quelle di carattere mercantile“.

Nella sede della Capitaneria, è stato poi previsto il confronto con il cluster marittimo, costituito dai rappresentanti delle due associazioni di operatori portuali, Assoporto Augusta e Unionports maritime cluster, della Corporazione Piloti, della Società Rimorchiatori, del Gruppo Ormeggiatori e del Gruppo Barcaioli, dei vari servizi portuali e delle società industriali, che hanno “ringraziato per l’assiduo e proficuo impegno della Guardia costiera nel garantire che le attività portuali e marittime si esplichino in sicurezza“.

Infine, il direttore marittimo della Sicilia orientale ha incontrato gli ufficiali, i sottufficiali, i graduati, i militari e gli impiegati civili della Guardia costiera di Augusta, profondendo parole di stima e di apprezzamento per “l’opera assicurata al servizio della collettività“, sottolineandone “l’alto valore morale” e ringraziando per la “meritoria opera svolta“.


In alto