Politica

Augusta, sentenze e rimpasti, “stato maggiore” Pd lancia offensiva contro Di Mare

AUGUSTA – È un’offensiva politica nei confronti del sindaco Giuseppe Di Mare, quella lanciata in sede di conferenza stampa stamani dal consigliere comunale d’opposizione Giancarlo Triberio insieme al vertice provinciale del Pd, il senatore Antonio Nicita e ad alcuni componenti della segreteria regionale del partito, la lentinese Glenda Raiti e il palermitano Sergio Lima, che fa parte anche della direzione nazionale. Assente il segretario del circolo cittadino del Pd, Luca Vita.

L’incontro con la stampa, in un noto locale sul lungomare Granatello, sul tema dichiarato “Situazione politica ad Augusta“, ha subito visto Triberio agganciarvi il sottotitolo: “Un sindaco che ha rinunciato a quasi tutte le deleghe pur di mantenere la fascia“.

L’augustano, nell’assemblea nazionale del Pd a guida Schlein, ironizza riguardo al secondo rimpasto di giunta formalizzato in settimana, accusando il sindaco Di Mare di “doppiogiochismo” giacché “parla di civismo o centrodestra a seconda dell’interlocutore che si trova davanti, per assicurarsi gli appoggi in vista delle prossime elezioni amministrative“. Per Triberio, “la nuova giunta, con gli esponenti che la compongono, non può che definirsi di centrodestra“.

Gli ha dato seguito Raiti, la quale afferma che “il Partito democratico non può rimanere in silenzio rispetto a questa narrazione di falso civismo“, dicendosi inoltre sorpresa per “la posizione dei gruppi civici che ci sono in consiglio comunale che non sono vicini a posizioni di centrodestra ma che si sono lasciati ammaliare da questa proposta politica“. “Credo che oggi ad Augusta ci sia spazio di manovra per riformisti e progressisti – suggerisce Glenda Raiti – che si potrebbe realizzare attraverso una opposizione coesa in consiglio comunale per concretizzare un’alternativa a questa amministrazione“.

Triberio riserva una battuta anche sul cartellone comunale di spettacoli estivi, con il primo dei cinque eventi di punta che ha affollato il centro storico lo scorso mercoledì sera, quando si riferisce alla promozione culturale e turistica del territorio che, a suo dire, “non può essere meramente un concerto che porta migliaia di persone in città, senza un piano del traffico serio oltretutto, ma richiede un impegno maggiore per lo sviluppo di servizi che consentano ai turisti di visitare i monumenti e luoghi storici del territorio, che non sono fruibili”.

Una parte della conferenza stampa l’ha dedicata alla vicenda giudiziaria nata da un’asserita “aggressione fisica”, come scrisse il sindaco Di Mare sulla propria pagina social lo scorso ottobre, e conclusa con la recente sentenza predibattimentale di assoluzione della controparte in merito alla residuale ipotesi di minacce perché “il fatto non sussiste”. “Un fatto grave che potrebbe diventare gravissimo“, asserisce Triberio, “se il sindaco non si esprime tempestivamente sulla sentenza”. “Sui fatti raccontati aveva ricevuto la doverosa solidarietà di tutti, compresa la mia e del mio gruppo consiliare – precisa – perché era rimasta vittima non solo la persona ma anche l’istituzione che rappresenta“. “Come consigliere comunale e a nome del partito che rappresento nell’istituzione Consiglio – notifica Triberio per il tramite della stampa – chiedo vigorosamente che il sindaco riferisca immediatamente sulla sentenza senza tergiversare. Diversamente siamo legittimati a pensare che il suo silenzio non sia solo coda di paglia, ma strumentale a far temere di provvedimenti dal sapore ritorsivo tutti coloro che hanno il coraggio di dissentire pubblicamente“.

Su grandi temi di competenza regionale o nazionale, quali emergenza rifiuti e risorse idriche, il commissario provinciale del Pd, Nicita fa sapere che il partito ha calendarizzato alcuni eventi di dibattito pubblico non solo nel Siracusano.

La sfida del prossimi mesi è quella di unire le forze per ricostruire la speranza di pensare insieme che si possano avere una Sicilia e una Augusta diverse da quelle che abbiamo avuto“, è infine la chiosa del dirigente nazionale Lima.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto